domenica 15 febbraio 2009

I love shopping


Condivido la mania per lo shopping della Becky di Sophie Kinsella, ma io sono una "shopaholic" in particolare per due tipologie di prodotti: libri e prodotti per la cura del corpo.

Le erboristerie e le librerie esercitano su di me un potere quasi magico... ci starei dentro per ore, annusando tutti i prodotti e guardando e toccando ogni singola copertina dei libri. E, quando esco da questi fortunati esercizi commerciali, sono carica di creme per il corpo o di diversi libri, che cercavo o che non avevo mai pensato di acquistare e ho un po' meno di euro nel conto in banca.
E questo succede non solo con le librerie e le profumerie reali, ma anche con quelle online, dove è ancora più facile perdere il conto, quando metti nel carrello prodotti e libri di vario genere e, solo alla fine, ti accorgi che il conto è di quasi 100 euro.

Se esistesse una "librofumeria" credo che diventerei la cliente più fedele!

E' già da un pezzo (circa un mese) che non vado a "fare il pieno" in erboristeria, l'ultima volta ho comprato due talchi liquidi, all'iris e alla china. Ho scoperto da poco più di un anno il talco liquido che è un prodotto dalla consistenza meravigliosa, meno densa di una crema e più densa di un latte. Quello all'iris ha un profumo meraviglioso... anche se ho notato che le persone o ne amano il profumo (come me) oppure lo odiano, nessuna via di mezzo.

Se è da un po' che non vado in erboristeria, invece ho recentemente fatto due ordini di libri su IBS e ieri ho fatto l'ennesima incursione in libreria: dovevo comprare un regalo e sono uscita con il libro regalo ("L'ombra del vento", meraviglioso romanzo di C. Zafon) e altri tre libri per me (I love shopping in bianco e La regina della casa di Sophie Kinsella e Le notti di Salem di S. King). Quindi, complessivamente, negli ultimi due mesi, ho acquistato qualcosa come una ventina di nuovi libri. Ma, come ho già detto altrove, credo che leggere sia il miglior passatempo e io adoro farlo.

2 commenti:

  1. condivido la passione per le librerie, e ti dico di più: se a Catania ci fosse una buona e aggiornata biblioteca comunale, sarei lì ogni due giorni. Niente da fare ... e sogno di andare a New York e perdermi alla New York Public Library, una delle più belle e grandi biblioteche comunali del mondo ...
    ciao

    RispondiElimina
  2. Ma che c'è di più ballo di girare per librerie senza un pensiero al mondo, tra così tante proposte per annaffiarci il cervello?
    Adoro semplicemente questi luoghi.

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a da qui!
Thanks for stopping by!