mercoledì 10 giugno 2009

Cosa ne penso di - Harry Potter and the GOF


La storia di HP mi affascina molto: ho letto tutti i libri e visto tutti i film, varie volte.
L'autrice, JK Rowling, è un genio e io la invidio (!!), perché vorrei saper scrivere come lei. Ha creato una saga incredibile, fantasiosissima, pazzesca, che spesso è considerata una storia per bambini. Immagino che chi considera HP una storia per bambini non abbia mai letto una sola riga dei libri, comunque.

Il 4° capitolo della saga "Harry Potter and the goblet of fire (HP e il calice di fuoco)", tra i film, è il mio preferito... tra i libri se la batte con il 6° che mi ha letteralmente stregato (vedremo come sarà il film, a breve in uscita al cinema).

Il film inizia con una scena abbastanza "forte": in una vecchia casa disabitata (casa Riddle), Frank il giardiniere scopre Voldemort che complotta con i suoi amici Codaliscia e Barty Crouch e, rivelato dal serpente Nagini (non dimentichiamo che Voldemort parla il serpentese!), viene ucciso per mano di Voldemort, tramite la più terribile delle maledizioni senza perdono... l'AVADA KEDAVRA!!!
Questa scena è abbastanza "da paura" per i bambini, intanto perchè si svolge tutta in una tetra e buia casa abbandonata, con tanto di gradini che scricchiolano, poi Voldemort è veramente ORRIPILANTE e nel film l'Avada Kedavra viene resa molto bene, con una luce verde che uccide sul colpo chiunque colpisca.

Subito dopo il lampo di luce verde, la scena si sposta a casa di Ron, dove Harry si sveglia agitato con la cicatrice dolorante e capiamo che ha sognato proprio la scena appena accaduta!
Harry e Hermione sono da Ron perchè devono andare tutti insieme alla Coppa del Mondo di Quiddich.
Il Quiddich è lo sport favorito dai maghi, un gioco molto fantasioso, inventato dalla Rowling, che si gioca a cavallo delle scope con delle palle dai nomi strani e dotate di vita propria.

Proprio durante la manifestazione sportiva però accade qualcosa di terribile... si manifesta il marchio nero, segno inequivocabile che Voldemort è tornato.
Nel frattempo, Hogwarts (la scuola di magia e stregoneria in cui studia HP) è in fermento perchè è l'anno del Torneo TREMAGHI, torneo che vede la competizione di tre giovani maghi provenienti da scuole di magia diverse.
Giungono al castello quindi i rappresentanti delle scuole Beaux Baton (leggiadre fanciulle vestite d'azzurro, accompagnate da Madame Maxime, una gigantessa alquanto brutta che stride un po' con la dolcezza delle sue ragazze) e Durmstrang (robusti e duri ragazzoni accompagnati da Karkaroff che un tempo era un mangiamorte).
I Mangiamorte sono i seguaci di Voldemort.

Coloro che vogliono partecipare al torneo non devono fare altro che inserire il proprio nome nel calice di fuoco e sarà lo stesso calice a decidere chi saranno i tre maghi in competizione (uno per scuola)... la regola assoluta è che solo i maghi di almeno 17 anni posso iscriversi.

Come è possibile allora che Harry Potter, che ha solo 14 anni, venga scelto dal calice come quarto partecipante al torneo tremaghi? Chi ha messo il suo nome nel calice?
Harry giura di non essere stato lui... ma non tutti gli credono, persino Ron, il suo migliore amico.
E poi... il torneo tremaghi è una competizione dura e pericolosa, come farà Harry a competere con maghi che hanno almeno tre anni di esperienza più di lui?

I maghetti stanno crescendo... crescono i personaggi, infatti questo è il primo episodio in cui si inizierà velatamente a delineare qualche storia d'amore, anche se questi adolescenti del mondo della magia mi sembrano molto più imbranati degli adolescenti di oggi!
Crescono anche gli attori che hanno circa 15-16 anni (il film è del 2005).
Harry (Daniel Radcliff) è allungato anche se tutto sommato è quello rimasto più uguale di tutti (glieli potevano tagliare i capelli!).
Ron (Rupert Grint) si è fatto un ragazzone dal lunghi capelli rossi e Hermione (Emma Watson) una ragazzina niente male (troppo bellina al ballo).

La bellezza del film secondo me è ovviamente correlata alla bellezza del libro e devo dire che mi sono sembrate molto ben fatte diverse scene che un conto è scriverle ma un altro conto è renderle in un film senza cadere nel grottesco, nella banalità.

Con questo non voglio assolutamente sottovalutare la genialità della bravissima scrittrice K. Rowling perchè dalla sua fantasia ha saputo creare un mondo parallelo fantastico con perfette descrizioni di luoghi e di personaggi, ma proprio perchè lei è bravissima non è facile che un film riesca a tener testa al libro.

Tutti i film secondo me hanno saputo rendere perfettamente i libri, con molta attenzione per tutti i particolari, ma questo per me è il migliore (anche se forse mi faccio influenzare dal fatto che questo volume di HP è il mio preferito).
Ho trovato molto bello, per esempio, l'arrivo e la partenza delle scuole Beaux Batons e Durmstrang... la prima su un carro volante trainato da cavalli bianchi bardati di azzurro, la seconda su un veliero che emerge e poi sprofonda negli abissi del lago di Hogwarts.

Mi è piaciuta molto la scena del ballo e tutto sommato anche la parte in cui la dolce musica da ballo lascia il posto alla scatenata musica rock di un gruppo di tizi dalle facce truccate...

Ho trovato molto terrificante la scena al cimitero verso la fine del film, scena che, quando ero al cinema io, ha provocato lo scoppio a piangere di diversi bambini piccoli...
In questo film
Voldemort ha finalmente il proprio volto: orrendo, sfigurato, molto simile ad un serpente, è quello di Ralph Fiennes.
E
compaiono nuovi personaggi.. oltre i membri delle scuole avversarie, tra cui spiccano Victor Krum e Fleur Delacourt, cito Rita Skeeter la giornalista pettegola, Madame Maxime la gigantessa accompagnatrice delle ragazze di Beaux Batons (anche Hagrid il gigante buono ha una compagna della sua stazza!), il professor Malocchio Moody un orrendo e storpio tizio con una gamba finta e un occhio mobile, la dolce Cho Chang e il bel Cedric Diggory.
A questo proposito, apro una parentesi sul dolce e carino attore Robert Pattinson che ha interpretato Cedric e che, recentemente, ha letteralmente SPOPOLATO, dopo aver interpretato Edward Cullen in Twilight.

E' un film per me molto bello ed è assolutamente da consigliare.
A chi intende portarci bambini sotto gli 8 anni, consiglio di leggere prima il libro o di guardarlo e poi decidere.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per essere passato/a da qui!
Thanks for stopping by!