mercoledì 10 giugno 2009

Oltre che degli aerei, ho paura pure degli squali...



Il mare è tra le cose che amo di più al mondo.
Amo il suo profumo e il suo colore, in tutte le sue sfumature di blu possibili e immaginabili.
Amo immergermi, nuotare sott'acqua, guardando il fondo fatto da sassolini o scogli bianchi e poi riemergere guardando, in alto, il sole filtrare attraverso la superficie.

Da qualche anno a questa parte, mi è venuta una fobia pazzesca per l'acqua profonda.
Se vedo il fondo va bene, anche se il mare è profondo 50 metri, ma se non riesco a vedere il fondo, ma solo un uniforme colore blu sotto di me, anche se la profondità è di un metro e mezzo, mi viene l'ansia. Così mi viene l'ansia anche a fare eventuali bagni notturni.

Mi sono chiesta varie volte da dove viene questa ansia irrazionale, dato che nulla lo riesce a spiegare tra le mie esperienze "marine" (oltretutto vissute sempre in piena serenità, avendo imparato a nuotare molto piccola).

L'unica ragione che trovo a questa mia paura è il fatto che ho un terrore particolare per gli squali.
E se non vedo il fondo, uno squalo potrebbe prendermi di sopresa... se invece il fondo lo vedo, certo non credo riuscirei a scappare, ma almeno me ne accorgerei!
Anche per questo la mia paura di volare (su un aereo) diventa totale quando sotto di me vedo solo acqua (come quando da Trapani ho preso un aeroplanino per Lampedusa, volo di mezz'oretta che mi ha angosciato più del volo per posti molto più lontani).

Come se precipitare sulla terra ferma fosse meglio.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per essere passato/a da qui!
Thanks for stopping by!