mercoledì 8 luglio 2009

Ode al pane cotto


Oggi è stata una giornata molto piena.
Il primo giorno di una verifica che è l'ultima scadenza dell'estate... l'ultima, a meno che non si presentino scadenze improvvise, che a volte spuntano fuori quando meno te lo aspetti e meno lo vorresti.
Mi auguro che non si presentino, a meno che non siano molto molto redditizie.

Tralasciando gli aspetti correlati al lavoro, limitandomi a ringraziare per la collaborazione chiunque sia coinvolto che passi da questo blog, mi concentrerò invece su un aspetto fondamentale della giornata: il pranzo.
E' ultra noto che mi piace parecchio mangiare, quindi il mio giudizio potrebbe essere poco attendibile, ma, a prescindere dalla mia golosità pazzesca, il pranzo era davvero da applauso.
Complimenti a F. e S. e a tutti gli altri per l'organizzazione e al sig. G. e alla sig.ra nonsocomesichiama per la cucina.

Era tutto buonissimo, ma una cosa mi è piaciuta in particolare (ancora più della pasta con il pistacchio ed è tutto dire)... e se ne sono di certo accorti tutti perché non so cosa significhi "fare complimenti" a tavola e ne ho presi diversi piatti.
Non so il nome esatto di questa cosa, qualcuno l'ha chiamata panzanella, altri, semplicemente, pane cotto. Si presentava come una pappetta rossa molto densa, con pezzi di pane che spuntavano dalla massa e macchie verdi qua e là.
Non ho potuto resistere alla tentazione di assaggiare questa cosa sconosciuta, ma molto invitante.
Era, ovviamente, buonissima.


Non mi sono sporcata la faccia, ma questo tipino qua sopra ricorda molto me a tavola oggi.

Si tratta di pane duro che viene ammorbidito a bagno con acqua (o latte), poi condito con salsa e menta e poi infornato. Mi sono riempita il piatto almeno tre volte, prima di sapere che eravamo solo agli antipasti (che, già da soli, potevano costituire l'intero pranzo) e che ancora ci aspettavano primi e secondi.

Ho una pancia enorme e domani sarò due kg in più, ma pazienza... ne è valsa la pena.




3 commenti:

  1. Non sono certa ma credo sia proprio al panzanella. Buonissima.

    RispondiElimina
  2. Hehehe ogni tanto una soddisfazione di panza fa dimenticare molte cose.....

    RispondiElimina
  3. Con la mia golosità, poi, è verissimo!!

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a da qui!
Thanks for stopping by!