giovedì 15 ottobre 2009

Su di me: le prime cose che mi vengono in mente

Premessa
Questo post è molto lungo e rischia di essere molto scocciante, a meno che non siate seriamente interessati alla mia persona o non siate dei tipi curiosi come quelli che guardano il grande fratello.
Quando avevo sedici anni e scrivevo i diari "segreti" (ne ho scritti parecchi), ricordo
molto bene che una volta buttai giù un sacco di pagine su di me, usando frasi che iniziavano con "Mi piace" e "Non mi piace". Ieri ho letto un bel post del mio amico di blog CyberLuke che mi ha ricordato tantissimo quelle pagine di diario (scritte ventidue anni fa). E, non so perché, mi è venuto istintivo rispondere, in qualche modo, al post di Cyber (cui, come promesso, dedico questo post). Quindi, nel titolo ho scritto le prime cose che mi vengono in mente, ma, in effetti, molte di queste cose sono venute in mente a Cyber.

Penso che avere fiducia in se stessi sia fondamentale nella vita di ciascuno di noi esseri umani, ma non sopporto chi di questa fiducia fa un piedistallo sul quale ergersi e da cui sparare sentenze su tutto e tutti.
Credo generalmente nell'onestà della gente e non penso male di qualcuno a meno che non abbia le evidenze oggettive per farlo. Credo che giudicare gli altri sia quanto di più insopportabile e sbagliato si possa fare.

Ammiro chi vive la sua vita facendo quello che gli piace fare e non la "spreca" tutta appresso al lavoro e alla routine quotidiana.
Non sopporto quelli che si lamentano in continuazione e che non sono mai contenti di come gli vanno le cose. Non mi piacciono le persone troppo formali, quelle che sembra che recitino anche quando parlano con la loro mamma, non sopporto chi si crede migliore e non sa ascoltare gli altri, non mi piacciono quelli che si fanno un sacco di problemi se devono invitare qualcuno a cena e preferiscono non invitare se non hanno il cibo giusto (io sono una di quelle che improvviserebbe ogni sera cene con amici, anche a base di toast con la sottiletta).
Non mi piacciono gli estremisti, da qualunque lato stiano. Non tollero la discriminazione e la violenza in nessuna forma. Odio chi maltratta gli animali e le persone. Amo i cani.


Non sopporto quelli che si odiano per ragioni politiche o calcistiche. Il calcio mi fa proprio schifo, ho visto i mondiali una sola volta, nel 1982. Guardare le partite con gli amici per me è una sofferenza terribile. Penso che una buona parte dei tifosi siano in realtà dei violenti che non aspettano altro che un pretesto per dar sfogo al loro istinto.
Non sopporto la televisione, le soap opera di qualunque nazionalità (e pensare che sono cresciuta con Ciranda de Pedra e Dancing Days), i quiz, i reality show e tutte le trasmissioni dei canali nazionali (con poche eccezioni, che non mi vengono in mente in questo momento). Proprio mi infastidisce guardare lo sport in tv, specialmente la Formula Uno, il motociclismo o la lotta/pugilato. Mi diverte tantissimo Friends (solo se visto in lingua originale), che è il mio tv show preferito. Mi piacciono anche altre serie americane, tipo Dr. House e Dawson Creek e sono una Lost obsessed.

Non mi ritengo una persona particolarmente romantica o sdolcinata, anche se la mia passione per alcune cose (musica, film, libri) estremamente romantiche o proprio sdolcinate, ogni tanto, mi fa riconsiderare la mia posizione.
Amo guardare i film e, se un film mi piace, lo guardo anche decine di volte e non mi stanco mai. Tra i film che ho visto più volte nella vita ci sono Titanic, I ponti di Madison County, Twilight, Ragione e sentimento, Io e Annie, Mediterraneo, Marrakech Express, Shining, The others.
Odio i film western, quelli in cui si comb
atte - soprattutto pugilato - con qualche eccezione. Non mi piacciono i film (e i libri) gialli, ma amo i thriller, soprattutto se c'è una componente psicologica, tipo sdoppiamento di personalità e cose simili. In genere, non mi piacciono i film horror, soprattutto se sono anche splatter e non sopporto i film comico demenziali (i vari Vacanze di Natale, che non riesco nemmeno a guardare per pochi minuti).
Mi piace lo stile dei film di Woody Allen, soprattutto quello di Io e Annie, Manhattan, Anything Else.
Spesso i
musical mi fanno addormentare quasi istantaneamente (tranne Jesus Christ Superstar - che adoro -, The Rocky Horror Picture Show, Grease e qualche altro).

Mi piace abbastanza il genere fantascienza, soprattutto nei libri, alcuni film del genere mi annoiano a morte, come ad esempio The Abyss o i vari Alien. Anni fa guardavo appassionata i telefilm della serie "Twilight Zone". E trovo che 2001 odissea nello spazio sia un bel film, ma il libro mi è piaciuto MOLTO di più.



Adoro i dietro le quinte dei film, compro DVD solo per questo. Non sopporto le voci di molti doppiatori italiani e amo ascoltare le voci reali degli attori, non solo perché mi piace associare la faccia alla voce vera, ma anche perché ho riscontrato in diverse occasioni che le frasi dei film non italiani sono tradotte in modo non corretto e a volte il significato è persino distorto. Per questo, se posso, guardo sempre i film in inglese.

Adoro leggere, amo i libri. Un libro ti trascina dentro la sua storia, ti fa innamorare dei suoi personaggi, al punto da dispiacerti quando il libro finisce. Compro libri a decine su internet e adoro le librerie... ci sto dentro delle ore fino a quando non trovo qualcosa che mi ispira. Leggo di tutto, con preferenza per i romanzi thriller. Non disdegno comunque, anche romanzi di altro genere, gli unici che leggo mai o raramente sono quelli della serie Harmony, quelli storici e i saggi, che mi annoiano profondamente. Amo lo stile e i libri di Isabel Allende, Ken Follett, Stephen King, Jeffery Deaver, Sidney Sheldon, Carlos R. Zafon, Oriana Fallaci, Jostein Gaarder. Non amo particolarmente il genere fantasy, Harry Potter a parte, anche se La storia infinita è uno dei libri più belli che abbia mai letto; ho letto più volte Lo hobbit e Il signore degli anelli, ma, nel complesso, il genere di Tolkien mi viene un po' pesante. Adoro la saga di Harry Potter e quella di Twilight (mi riferivo a questo, anche, quando parlavo della passione per cose estremamente romantiche). Adoro due manga: Video Girl Ai e Ranma 1/2. Romanticissimo il primo e spassosissimo il secondo. Se ne leggessi altri, probabilmente li adorerei pure, ho letto solo queste due serie per intero e mi sa che i manga mi piacciono.
Mi piace scrivere, da morire. Anche se purtroppo non credo pubblicherò mai nulla, nemmeno un libro sul mio blog, nemmeno un e-book, come un altro amico di blog ;) .
Ho tonnellate di creme, bagnoschiuma, profumi, ecc. ma uso quasi sempre lo stesso prodotto. Odio le verdure (cotte e crude) e la carne rossa, amo la pizza e i dolci (soprattutto al cioccolato).
Adoro viaggiare, potessi viaggerei continuamente... ho iniziato a farlo tardi per motivi economici e ancora ho viaggiato poco, ma fare ALMENO un viaggio decente l'anno è il mio obiettivo (quest'anno spero New York).


Adoro la musica, ascolto di tutto, da Loreena Mc Kennit agli Alan Parson Project, da Guccini a Baglioni, dai Pink Floyd a De Gregori, passando per i Carmina Burana, i Cold Play e i Dead Can Dance. Non amo particolarmente la musica troppo da discoteca (ad eccezione di alcune canzoni che mi ricordano i pomeriggi giovani, tipo No Killing e Blister in the sun) e la latino americana, ad eccezione degli Inti Illimani (che adoro). Strimpello la chitarra e adoro stare ad ascoltare le persone che suonano il pianoforte o la chitarra. In generale, ho una pessima memoria e non ricordo quasi nulla di alcune materie che ho studiato a scuola o all'università. Mi piacciono molto le lingue straniere (e sono anche abbastanza portata, credo), adoro l'inglese e cerco di impararlo con ogni mezzo possibile.

Sono una schiappa totale in disegno, non so fare nemmeno la O col bicchiere. Mi piacciono molto i quadri di Van Gogh, Chagall e Klimt, ma nel complesso di arte ci capisco poco, soprattutto di quella moderna.


Sono attratta dalla tecnologia in generale e da internet in un modo pazzesco. Mi piace giocare con la Playstation. Ho decisamente più computer di quelli che mi servono e nessuno di questi è un Mac Intosh. Odio profondamente i comportamenti di massa, non frequento locali alla moda, odio i centri commerciali soprattutto il sabato e la domenica. Vado in vacanza ad agosto solo perché non posso fare diversamente.

Adoro il mare. Odio il freddo. Mi piacciono i giochi da tavolo, fare le parole crociate e mangiare la nutella a cucchiaiate. Sono incapace di tenere viva una pianta e, anche quelle rare volte in cui mi ricordo di darle l'acqua, alla fine muore. I miei fiori preferiti sono le margherite bianche.




Sul mio biglietto da visita c'è scritto consulente aziendale, ma decisamente è più figo dirlo che farlo
.
Il sogno della mia vita è fare quello che fa lui.


9 commenti:

  1. Accidenti che post! L'ho letto in due riprese! Devo dire che condivido la tua stessa passione per: 2001 (certe scene mi fanno venire i brividi), Lo Hobbit, Ranma, APP e Pink Floyd. Per i musical, guarda Cats: è l'unico che mi piace. Per tutte le altre cose... Dovrei risponderti con un post!

    RispondiElimina
  2. Ciao Roby... di Cats ne ho sentito parlare (bene) ma non l'ho mai visto.
    Se mi rispondessi con un post sarebbe carino... quello che ho fatto io con Cyber!

    RispondiElimina
  3. Credo che ascoltare come si racconta il prossimo fornisce già numerosi indizi su chi sta raccontando.
    Analogamente, la scelta di ciò che diciamo od omettiamo, ciò che esaltiamo o minimizziamo (operazioni solo a volte consapevoli) restano probabilmente patrimonio esclusivo di chi si descrive, e costituiscono materiale per un'autoanalisi che male non può fare. :)
    Detto questo, sembri una persona adorabile.
    Peccato che non hai nemmeno un Macintosh. ;)

    RispondiElimina
  4. @Cyber:
    ci ho pensato anche io alla scelta di ciò che diciamo o omettiamo.... e ho riflettuto parecchio su quello che ho omesso in questa lunga autoanalisi! :))
    grazie per l'apprezzamento (mc Intosh a parte, ovviamente)... :))

    RispondiElimina
  5. Mi piacerebbe avere una biro colorata per sottolineare tutte le cose che abbiamo in comune (compreso il flusso abbondante!eh eh).
    Da Isabel Allende all'amore per il mare, dalla repulsione per gli estremismi all'idea in generale sulle persone e sulla vita...solo i thriller non ci accomunano, perché io non li capisco...Idem per il disegno e per la scarsa conoscenza dell'arte moderna, nonostante un grande amore per tutte le forme d'arte. La chitarra, poi, mi fa impazzire, soprattutto quella suonata da "papàC"...scontato...(http://www.youtube.com/watch?v=KSoqpJMJnPQ)
    Te l'ho scritto anche in risposta al tuo commento sul mio blog, sono davvero contenta di averti virtualmente incontrata!
    Un abbraccio, a presto

    RispondiElimina
  6. @Simo: non avevo letto la tua risposta sul tuo esilarante post sugli assobenti! :)) grazie, sei carinissima e anche io sono contenta di averti incontrata!
    la biro colorata per sottolineare le cose in comune è un'altra cosa in comune :)
    vado ad ascoltare la musica da te consigliata, oggi ci mette un secolo a caricare i file di youtube... ho ascoltato fin'ora solo i primi 10 secondi e direi che è splendida!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella questa idea di raccontarsi così.
      anch'io adoro fare cene, sia organizzarla che andarci, anche se non sono un cuoco provetto, solo ultimamente sto cercando di imparare a fare qualche piatto in più... leggere è bellissimo ma da quando lavoro ( e quando studiavo tanto all'uni) ho un po' di repulsione...
      comunque dalla descrizione sembri una persona gagliarda !

      Elimina
    2. Gagliarda... grazie :))))

      Elimina
  7. Dovresti imparare quello che dice Leo Buscaglia e aggiungerlo al Dalai Lama (sto seguendo questa filosofia). Io seguendola mi trovo benissimo. (I 18 diciotto principi del Dalai Lama). Io ne ho aggiunto anche uno. il numero 19 dopo averli letti tutti, se ti interessa te lo dirò va bene?
    Mi dispiace per Leo Buscaglia ma non è tutta erba un fascio. Ogni persona va tratta in un modo. Gli ottusi con la Tecnica WOB (Wall of Berlin). Io penso che se la gente è interessata te le chiede le cose quindi non c'è bisogno di dare sempre spiegazioni e argomentare tutto non trovi?

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a da qui!
Thanks for stopping by!