domenica 28 marzo 2010

Cosa ne penso di - Remember Me



Mi ha incuriosito sin da quando, l'estate scorsa, grazie ad un'orda di fans scatenate che assediavano il set (a New York) quotidianamente, sono uscite le prime foto e i primi video su youtube.
Sembrava, già solo da qualche scatto rubato, proprio un bel film. Non la classica commedia romantica, spesso stupida e insignificante, ma qualcosa di molto diverso. Siccome io non sono spaventata dagli spoiler, anzi li cerco perché di solito rendono un film ancora più appetibile (per me), ben presto mi sono anche procurata lo script e sono stata certa che Remember Me sarebbe stato qualcosa di diverso.

Il protagonista del film è Tyler, interpretato da Robert Pattinson.
Tutti coloro che hanno visto Twilight sanno chi è Rob Pattinson. In molti però conoscono solo il suo Edward e non sanno che, al di là del personaggio che gli ha dato la fama mondiale, Rob, che è giovanissimo, ha già girato diversi film ed è un bravo attore, oltre ad essere - come viene comunemente definito -l'idolo delle ragazzine e un rubacuori (cosa che oltretutto non è).
Sono stata incuriosita da subito da questo ragazzo, che, sebbene assediato dalle fans ovunque vada e spesso sulle copertine di parecchie riviste americane (che inventano su di lui qualunque cosa), nelle interviste (su youtube ce n'è una quantità esorbitante), appariva molto timido e umile. Quindi su di lui (e sulla sua partner in Twilight, Kristen Stewart, che condivide con lui la timidezza e l'umiltà), in un periodo in cui sono stata non troppo bene per diverse settimane, mi sono documentata un po'. Così ho visto un paio di suoi film di qualche anno fa, mai usciti in Italia, nei quali Rob dà prova di quello che sa fare, molto molto di più che in Twilight - nel quale è, come molti lo definiscono, monoespressivo, ma non perché non sappia avere altre espressioni, ma perché, e chiunque abbia letto la saga di Twilight lo sa, è il ruolo che lo richiede.
In particolare, tra i suoi film, mi è piaciuto molto Little Ashes, sulla storia di amore/amicizia tra Salvador Dalì e Federico Garcia Lorca, nel quale Rob Pattinson interpreta un intenso ed eccentrico, a tratti odioso e commovente, Dalì.
In Remember Me, Rob dà prova, nuovamente, di essere capace nel mestiere che ha scelto di fare. E gli auguro che tutti quelli che in lui hanno sempre visto solo un vampiro scintillante, capiscano che lui è molto di più.
Nel film italiano un'unica pecca, che non dipende dal film... chi mi conosce sa bene che non sopporto i film doppiati (infatti se un film mi piace, compro il DVD e lo guardo in lingua originale), perché un attore trasmette anche, anzi direi in gran parte, con la voce. In generale, trovo che doppiare i film sia anche un po' irrispettoso nei confronti degli attori e sarei ben contenta se trasmettessero i film in lingua orginale con i sottotitoli (magari sapremmo tutti un po' meglio l'inglese se ci avessero abituati così fin da piccoli). Invece qui è anche difficile, se non impossibile, trovare cinema dove trasmettono, almeno ogni tanto, film in inglese.
Oltre al mio odio di fondo
per il doppiaggio, c'è pure che Rob ha una voce molto bella e anche molto espressiva e il suo doppiatore italiano ha una bella voce, ma non gli rende per niente giustizia.

Tornando a Remember Me... è un film che non puoi incasellare in un genere, in certi momenti sembra un film romantico, in altri una commedia, in altri un film drammatico... alla fine, è un film incentrato sulla difficoltà dei rapporti umani, con una tristezza di fondo che pervade tutto il film.
Direi che è un dramma familiare (se si usa questa definizione per un film).
E' una storia normale, quasi banale, ordinaria e con un messaggio splendido.

Live in the moments.

Tyler ha poco più di vent'anni e ha una gran rabbia dentro di sé, motivata dal rapporto conflittuale con suo padre (interpretato dall'ex James Bond, un odioso Pierce Brosnan) e dalla prematura scomparsa di suo fratello Michael, al quale era molto legato. Quindi, Tyler vive la sua vita senza troppe aspettative, non sapendo bene dove è diretto e sembra che gli unici momenti di serenità siano quelli che passa con la sua sorellina (interpretata da una ragazzina molto in gamba che si chiama Ruby Gerins), che condivide con lui il rapporto conflittuale con il padre.
La vita di Tyler ha una svolta quando incontra Allie (interpretata da Emilie De Ravin, la Claire di Lost), una coetanea che vive, pure lei, un momento particolare della sua vita.
Essenzialmente la storia è questa.
Il finale lascia di stucco (come i barbatrucchi di Barbapapà) ed è facile essere spoilerati, se andate a cercare qualcosa sul film.

E' un film che consiglio a tutti e non è sicuramente un film da fangirl. E' un film adulto.
E gira voce che doveva essere vietato, ma non lo è stato per ragioni di marketing... che str... ehm, cazz... ehm... che stupidaggine!! Eh sì, perché Rob ha molte fangirl adolescenti... che andranno a vedere il film e molto probabilmente non ne capiranno il messaggio. Oppure ne usciranno devastate, come l'unica ragazzina presente l'altra sera al cinema. Che tristezza.

One of the best quotes of the movie (Tyler at the end)

“Whatever you do in life will be insignificant but it is very important that you do it because…

You can’t know…

You can’t ever really know the meaning of your life… And you don’t need to…

Just know that your life has a meaning… Every life has a meaning… whether it lasts one hundred years or one hundred seconds…

Every life… And every death… changes the world in its own way…

Ghandi knew this. He knew his life would mean something to someone, somewhere, somehow.

And he knew with as much certainty that he could never know that meaning…

He understood that enjoying life should be of much greater concern then understanding it. And so do I.

You can’t know… So don’t take it for granted… But don’t take it too seriously… Don’t postpone what you want…

Don’t leave anything misunderstood… Make sure the people you care about know…

Make sure they know how you really feel…

Because just like that… It could end.”



3 commenti:

  1. Che bello, non so chi sia Robert Pattinson.
    Non so bene il perché, ma questa consapevolezza mi dà un sottile piacere. ;)

    RispondiElimina
  2. :))
    Poco male... ma se ti capita, guarda il film!

    RispondiElimina
  3. Bella descrizione =) Io l'ho visto ieri sera e mi è piaciuto moltissimo..è davvero un bravo attore!

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a da qui!
Thanks for stopping by!