martedì 21 dicembre 2010

Contro i titoli dei film tradotti alla c...

Poco fa ho trovato su Facebook, un gruppo che si chiama "Contro i titoli dei film tradotti alla cazzo", i cui partecipanti sono partiti da quella che è la traduzione di film più orrenda del mondo (sino ad oggi), ovvero Eternal Sunshine of the Spotless Mind (letteralmente: L'eterno raggio di sole della mente senza macchia) tradotto con Se mi lasci ti cancello, per poi spaziare tra molte altre traduzioni più o meno indegne.
Personalmente, Se mi lasci ti cancello mi ha colpito a tal punto che non ho mai voluto nemmeno vedere questo film per via del titolo, secondo me, orribile, che mi ha fatto sempre pensare al film come a una banalità; recentemente ho comunque deciso di guardarlo perché c'è chi dice che è molto bello.
Ovviamente, tradurre letteralmente quel titolo sarebbe stato probabilmente altrettanto ridicolo, ma allora perché non lasciare il titolo originale, che oltretutto è un verso di A. Pope?
Perché i titoli dei film vengono tradotti? Dicono per rendere "più accattivante un film"... a parte rarissime eccezioni, le traduzioni mi sembra invece che rendano più ridicolo un film o che, quando va bene, ne sviino completamente il senso.

Ecco alcuni altri esempi di titoli stravolti che mi vengono in mente:

1) Dot the i (Metti il puntino sulla i) tradotto con Passione Fatale... almeno la traduzione c'entra con il film anche se potevano lasciare l'originale che fa riferimento a un dialogo del film (di questo film ne ho parlato qui).
2) The Time Traveler's Wife (La moglie del viaggiatore nel tempo) tradotto con Un amore all'improvviso... questa traduzione non c'entra proprio niente.
3) The land of women (La terra delle donne) tradotto con Il bacio che aspettavo... nemmeno questa c'entra.
4) Vertigo (Vertigine) tradotto con La donna che visse due volte... questo titolo almeno ha qualcosa a che fare con il film, ma l'originale aveva il suo perché.
5) The Shawshank redemption (La redenzione di Shawshank) tradotto con Le ali della libertà... anche in questo caso, la traduzione è completamente differente, ma almeno c'entra qualcosa con il film.
6) The back-up plan (Piano di riserva) tradotto con Piacere sono un po' incinta... questo è incommentabile.
7) Domicile conjugal (Domicilio coniugale) tradotto con Non drammatizziamo... è solo questione di corna... questo è ancora più incommentabile.

Da qualche anno guardo, quando posso, film e telefilm in lingua originale... all'inizio capivo l'1% adesso capisco il 60%, a volte l'80% dei dialoghi. In alcuni casi, capisco ancora l'1%... a volte è difficilissimo capire quello che dicono, soprattutto gli americani (per me). Ma, con l'aiuto dei sottotitoli, meglio se in inglese, guardare un film in lingua originale è un'esperienza del tutto differente!
Dicono che quelli italiani sono i doppiatori migliori.
E sicuramente sono stati bravissimi i primi due che mi vengono in mente (oggi purtroppo scomparsi)... Oreste Lionello nel doppiare Woody Allen e Ferruccio Amendola nel doppiare Dustin Hoffman, Robert De Niro, Sylvester Stallone e Al Pacino.
Ma oggi ci sono film (e serie tv) che doppiati non si possono guardare.
Infatti, da un lato ci sono molti doppiatori scarsissimi e inespressivi che riescono a rendere orribile un buon film e dall'altro, così come i titoli, spesso anche i dialoghi vengono stravolti e a volte basta una piccola sfumatura per cambiare completamente senso a una frase.
Non sempre è tutta colpa dei traduttori, spesso e volentieri in lingua originale ci sono battute che in italiano non hanno alcun senso e allora chi traduce / adatta i dialoghi deve inventare.
Mi viene in mente Friends serie tv che adoro... in italiano, a volte, le battute sono così cretine che mi chiedo come faccia a piacere a chi lo guarda doppiato.

E, allora, a volte non sarebbe meglio non tradurre dialoghi piuttosto che farli diventare incredibilmente stupidi?


6 commenti:

  1. La traduzione é un artificio letterario, come ho già detto altre volte. Io mi ci sono cimentato, e garantisco che a volte bisogna davvero inventare qualcosa di alternativo a un originale che, tradotto letteralmente, sarebbe privo di senso.
    Sui titoli, perfettamente d'accordo. Però a volte c'é un motivo. "The French connection", la connessione francese, per un americano era chiarissimo (riferimento a un noto caso di traffico di droga fra gang americane e clan dei marsigliesi), per un italiano sarebbe stato fuorviante. Ed ecco che si trasforma in "Il braccio violento della legge", inventato ma sicuramente più appropriato per rendere il contenuto della pellicola.

    RispondiElimina
  2. Sono d'accordo su tutta la linea.
    E mi sto divertendo ad immaginare traduzioni di titoli che – grazie a Dio – non sono mai avvenute: Che Gran Casino Nello Spazio! (Star Wars), I guerrieri dello Spazio Virtuale (Tron), Prima colpisci, poi giudica (Minority Report), Non entrate in quell'albergo (Psycho)... :D

    RispondiElimina
  3. Mi permetto di segnalare "My Girl" che diventa "Papà ho trovato un amico" solo per rifare il verso al già maltrattato "Home alone" ("Mamma ho perso l'aereo") che ha lo stesso attore protagonista.

    Sulle serie TV, invece, l'adattamento peggiore è quello di "The Nanny", "La tata", non nel titolo, ma nel contenuto.

    Ciao

    RispondiElimina
  4. d'accordissimo con te!
    ed eternal sunshine l'ho rivisto da poco, veramente da vedere!

    RispondiElimina
  5. Per non parlare degli anime giapponesi... ho appena finito di guardarmi tutte le puntate di Neon Genesis Evangelion e i titoli in italiano non c'entravano una mazza coi titoli in inglese. Guardando le puntate ci si accorge che chi ha tradotto i titoli in italiano non ha nemmeno guardato di cosa parlano le puntate :)

    RispondiElimina
  6. Io ho appena letto un libro, ma avevo prima guardato il film. Questo libro sarebbe "message in the bottle"( messaggio in una botiglia) tradotto in italiano " Le parole che non ti ho detto. Chi fa e chi permette queste traduzioni?

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a da qui!
Thanks for stopping by!