lunedì 19 luglio 2010

Per un po' non sarò in giro...

Domani traslochiamo...
è la fine di un periodo e l'inizio di un altro... non vedo l'ora.
Abbiamo passato il weekend a pulire casa, abbiamo strofinato i pavimenti e le piastrelle con la spugnetta ruvida e lavato i pavimenti qualcosa come quindici volte... le ginocchia sono doloranti e la polvere bianca mi esce ancora da tutti i pori.

Queste accanto sono delle foto, scattate con il mio cinafonino, la cui macchina fotografica fa abbastanza schifo (oppure sono io che non so settarla... potrebbe essere). Sono piccolissime perché almeno, così, sono nitide.

Il nostro pavimento è bellissimo, come si può notare dalla prima foto, ma... probabilmente è stata una scelta infelice... infatti, dovremo stare tutto il giorno a passare la pezza di lana sul pavimento per togliere le pedate e costringere coloro che ci faranno visita a camminare scalzi oppure a mettere le pantofole, che forniremo gentilmente a chi vorrà farne uso.
Spero che nessuno si lamenterà troppo!
D'altra parte in alcuni posti è prassi togliersi le scarpe per entrare a casa, oltretutto è anche molto più igienico.

E, per quello che mi riguarda, camminare scalza è una cosa che mi piace molto (troppo) e adesso lo farò perchè devo... wow!

La seconda foto è la cucina, con la parete arancio "illusion"... colore che ci era piaciuto un sacco dal rivenditore e che ora ci sembra un po' scialbo, ma comunque molto bello.

L'ultima foto è fatta dal portico, si nota un pezzetto di panorama e la spazzatura che è stata lasciata e che spero domani toglieranno.

Comunque... anche questa è fatta.
Dicevo che non sarò in giro per un po'... non perché dovrò sistemare casa in maniera ossessiva 24/24, ma perché non avrò linea telefonica e ADSL per un bel pezzo... mi dicono CINQUE settimane!!!! La mia internet key non prende nemmeno e la internet dipendente che c'è in me piange un po' alla notizia... comunque, mi dedicherò a tempo pieno ad altro... quando non lavorerò, sarò impegnata a leggere sotto il portico al fresco!


Comunque... ci rivediamo presto, amici di blog!
In realtà spero che telecom e tele2/teletu mi stupiscano con effetti speciali e mi attivino la linea molto prima... ma non sono fiduciosa.

Buone vacanze!


sabato 17 luglio 2010

Pensieri sparsi dettati dal caldo (più che altro bestialità)

In questo momento c'è un filo d'aria e riesco persino a pensare di nuovo.
Il caldo di questa notte mi sta lentamente sciogliendo il cervello e mi rende impossibile fare qualunque cosa, persino andare a dormire nella stanza da letto, che è un forno in queste notti.
E' stata una giornata orrenda. Sono stanca e domani lo sarò ancora di più.
E spero che la notte porti consiglio, perché ne abbiamo bisogno da queste parti.
Lunedì e martedì finalmente traslochiamo e non vedo l'ora di trascorrere qualche serena giornata a leggere sotto il portico al fresco, magari sul dondolo o sulla sedia appesa al soffitto.
In questo periodo sto leggendo un libro che si chiama "La moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo". Bel libro. Almeno, a me piace, perché parla di un tale che viaggia nel tempo.
E, come ho detto altre volte, l'idea di viaggiare nel tempo mi affascina.
Dove vorrei andare, se potessi? Nel tempo, dico.
Pensandoci... nel passato non ci vorrei andare. Una volta pensavo di voler dare un'occhiata alla Francia dell'Ottocento. Oppure all'antica Roma. Ma no... in fondo nessun'epoca mi affascina a tal punto. E sono grata di essere nata in questa di epoca.
E pensandoci ancora un po', non vorrei andare nemmeno nel futuro. Non credo che l'uomo durerà ancora a lungo su questa terra e non vorrei trovarmi come uno dei protagonisti de "L'ombra dello scorpione" (libro di Stephen King, in cui, a seguito di qualche cosa, tipo un'epidemia, rimanevano solo pochi superstiti su tutta la terra).

Scrivere in questo blog mi ricorda quando scrivevo il "diario"... ce li ho ancora tutti, i miei diari. Poco più di una ventina in un grande scatolone che farà con me anche quest'altro trasloco (il terzo in dieci anni). Ormai non li leggo più, ma prima li leggevo continuamente. Sapevo cosa avevo fatto il... chennesò 10 aprile del 1984 o cosa aveva detto esattamente quel tale che mi piaceva il 25 novembre del 1988. (Le date adesso le sto inventando).
Ogni tanto mi chiedo cosa se ne farà chiunque si ritroverà questo scatolone come eredità un giorno. Magari leggerà qualcosa qua e là e forse non capirà niente, perché a volte scrivevo in un modo pazzesco... molto bello a vedersi, ma quasi impossibile da capire.
Ma, in fondo, io non ci sarò più... quindi non ha importanza.

lunedì 12 luglio 2010

Twilight... mania


Mi ritengo una sorta di Twilight fan, anche se ci tengo a dire che mi distinguo profondamente da certe masse isteriche di ragazzine urlanti (o almeno, spero siano solo ragazzine)... come in questo video qua.

Sono proprio episodi tipo questo: gente che urla come ossessa davanti agli attori o, peggio, in un cinema, che mi fanno vergognare... pensare che, appena nomino Twilight, qualcuno possa accomunarmi a certa gente, mi fa venire i brividi.
Per fortuna, i fans di Twilight non sono tutti folli... c'è anche gente sana di mente... pensa un po'! :)

L'altro giorno mi sono capitate sotto gli occhi alcune cose, oltre a questo video qua sopra, che mi hanno fatto pensare che Twilight è diventato un fenomeno... a volte un po' da rabbrividire, ma sempre un fenomeno...
- un video su youtube di un ragazzo (da qualche parte negli US credo), che ha chiesto alla sua ragazza di sposarlo, davanti a tutti, mentre erano al cinema a vedere Eclipse. Per una Twilight fan sfegatata, questo deve essere davvero il massimo... in Eclipse Edward chiede a Bella di sposarlo...
- un video su youtube di una donna (donna... non ragazzina) che ha sradicato un Edward in cartone a grandezza naturale ed è fuggita portandoselo dietro... mi chiedo come spiegherà al marito la presenza di questo nuovo arredo! :))... la gente è pazza.
- una foto della statua di cera di Rob Pattinson, che è stata la più baciata dell'anno... anche qui... la gente è pazza.

Ogni tanto mi chiedo perché tutto questo interesse per la saga... al di là di coloro che sono solo interessati ai protagonisti maschili (soprattutto nel film), credo che Twilight affascini un certo tipo di persone (me inclusa) perché è una storia d'amore epica, che supera mille ostacoli e, in più, ambientata in un mondo fantastico. Quindi è una base ideale su cui sognare.

Fondamentalmente, credo mi piaccia Twilight per la stessa ragione per cui mi è piaciuto il finale di Lost... lieto fine e romanticismo... e chi se ne frega della razionalità!

domenica 11 luglio 2010

Cosa ne penso di - Aspettando te

Periodo... uhm... blah!... o, meglio, puah!
Non so se rende l'idea.
Per fortuna, tra poco il lavoro mi darà una tregua e, soprattutto... il trasloco è imminente.

Comunque, volevo parlare di un'altra cosa. Di un libro che ho letto. Bellissimo.
Una mia cara amica, qualche giorno fa, mi ha consigliato "Aspettando te" di Antonella Clerici.
Non guardo TV e non sapevo bene chi fosse Antonella Clerici, se non che è una tizia che fa qualche spettacolo in televisione (dopo aver letto il libro, ne so molto di più!).
Lì per lì sono rimasta perplessa, perché avevo il pregiudizio che il libro fosse una qualche fesseria, famoso solo perché scritto da una che fa spettacolo.
Il pregiudizio mi avrebbe portato a lasciare il libro non letto, se non fosse per il fatto che Valentina ha quasi i miei stessi gusti in fatto di libri e che lei lo ha trovato molto bello.
Allora l'ho letto. Divorato.

'''Non c'e' battito', disse la dottoressa che eseguiva l'ecografia di controllo. E allora io ho scoperto che suono ha il dolore: e' silenzio. Nel cuore di tuo figlio. Nella tua pancia. Dentro di te. Ne ero assordata''.

E' una storia bellissima, è la sua storia.
Di come ha conosciuto il suo compagno e di come, dopo tante difficoltà, è diventata mamma.
Di come è stata trattata a causa della sua gravidanza.
E' un libro che non annoia mai. Perché è scritto con il cuore.