mercoledì 9 febbraio 2011

Ecchecaz...


Ognuno è padrone della propria vita e responsabile delle proprie azioni.
Quando un altro si sente in diritto di mettere bocca nelle tue scelte - così tue che hanno impatto solo sulla tua, di vita -, giudicandole e arrivando a criticarle aspramente, a criticarti aspramente, senza una ragione, senza che tu gli abbia chiesto alcunché... e senza poi provare un minimo di rimorso per aver detto certe cose inutili, gratuite, stupide...
In quel momento, dentro di te, urli con quanto fiato hai in gola e vorresti spaccare tutto e vorresti ricordare al mondo che la vita è una e che bisognerebbe apprezzare ogni istante, invece di sprecare tempo a farsi pippe inutili e rompere le scatole agli altri.
E, nel frattempo, un altro giorno è andato.

3 commenti:

  1. Ok. Abbiamo capito che sei in***ta col mondo intero e forse anche con qualcuno in particolare. Ma hai pensato al tuo fegato? a come ti si sta ingrossando? tanto poi passa ...
    Temistocle

    RispondiElimina
  2. Sì.
    È così, là fuori è pieno di gente che ha un'idea molto precisa di come dovremmo vivere le nostre vite, come dovremmo pensarla, come dovremmo fare, dire, baciare (e non esagero, pensa solo a tutte quelle trasmissioni dove mi dicono quante volte dovrei fare l'amore la settimana e in quale posizione), per chi dovremmo votare, come dovremmo gestire la nostra relazione sentimentale.
    Magari non lo fanno con cattiveria: gli viene, così, spontaneo, e magari poi concludono "non te la prendere, lo dico per te".
    Ah, lo dici per me?
    Grazie, allora. Adesso vattene.

    RispondiElimina
  3. Si in questi casi un bel vaffa ci sta tutto.

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a da qui!
Thanks for stopping by!