martedì 29 marzo 2011

Il mio libro del momento...

Mi ero ripromessa di non finirlo subito... invece l'altra notte ho finito "Water for elephants", sfidando il sonno, cambiando posizione ogni due minuti, per non addormentarmi.

Acqua agli elefanti è una storia d'amore, ambientata in un circo negli anni '30.
Jacob, il protagonista, per un brutto scherzo del destino, si ritrova solo ,a dover arrangiarsi per vivere e la sua storia si intreccia con quella dei personaggi di un circo itinerante.
Tra di essi, spiccano Marlena, la moglie di August, il violento e pazzo direttore del circo e Rosie, l'elefantessa.
Proprio con questi due magnifici esemplari femminili, Jacob allaccia una storia d'amore, salvandoli entrambi dalle grinfie di August.
La storia è un flashback del protagonista ultranovantenne, che si trova ricoverato in una casa di riposo per anziani e attende trepidante l'arrivo del circo, per poter assistere, ancora una volta, ad uno spettacolo.

Non riesco a smettere di pensare ai personaggi del libro: Jacob, Marlena e Rosie riempiono la mia testa, sino al punto che ieri mattina, nel lungo viaggio in macchina, pensavo a loro quasi fossero persone vere.
Pazza? No, è solo l'effetto dei libri che mi prendono davvero.
La prima volta che mi è capitata una cosa così, credo sia stata con "I pilastri della terra" di Ken Follett. Poi con molti altri libri.
Ovviamente adesso la mia voglia di vedere il film è quintuplicata.


Reese Whiterspoon e Robert Pattinson.
Jacob e Marlena.

E, poco fa, guardando questo video, mi sono innamorata degli elefanti.
Non avevo mai pensato agli elefanti come esseri gentili, delicati e intelligenti (devo dire che non penso spesso agli elefanti, comunque!), ma, se potessi, adesso ne adotterei uno. :)
E invidio molto gli attori, che, grazie al film, hanno potuto trascorrere tanto tempo con un elefante... sia Rob sia Reese hanno detto cose carinissime sulla loro enorme costar.

Rob, in un momento di pausa delle riprese del film, accucciato su Tai.
In un'intervista, Rob ha raccontato che era la pausa pranzo e che si erano addormentati entrambi.




Aggiornamento differenziata (per la serie "Come stiamo messi male").
Ieri, all'ennesima visita ai cassonetti della differenziata vergognosamente straripanti, ho incontrato gli operatori che stavano svuotando quelli della raccolta "normale" e allora ho chiesto come mai non ritirano, da un bel po', la spazzatura differenziata. La risposta mi ha fatto cadere le braccia.
- Signora, non abbiamo i mezzi.
Non è che c'è stata un'epidemia e i mezzi sono tutti guasti, di mezzi proprio non ce ne sono.
La cosa che poi mi fa ridere è che sul sito del Comune sensibilizzano l'utenza a fare la raccolta differenziata. Ma che se ne andassero tutti al diavolo!

8 commenti:

  1. Ho amato fortemente i pilastri della terra e mondo senza fine a seguito. ma se ti piace il romanzo storico devi leggere Medicus... e poi davvero non riuscirai più a staccare il cervello e a distinguere la realtà dalla fantasia! ;)

    RispondiElimina
  2. Mi ricordavo la tua passione per i pilastri della terra, quando ne avevo parlato della versione "telefilmica".

    Mi hai incuriosito, guardo se alla Feltrinelli trovo il libro in sconto, adesso ci sono tutti gli Oscar Mondadori al 25% di sconto, penso di approfittarne per comprarmi qualche libro di Calvino, un autore che vorrei conoscere meglio.

    La foto di Reese ammicca un po' a quel celebre scatto di Avedon(se non mi sbaglio)...

    RispondiElimina
  3. Belli e magici gli elefanti. E crescono meravigliosamente la prole... tutte le elefantesse unite ad accudire i cuccioli...
    Per quanto riguarda la differenziata, noi dal 18 aprile passeremo alla raccolta porta a porta. Ieri ci hanno portato i sacchetti dei vari tipi e un LIBRO di istruzioni per come differenziare con almeno 500 voci...un delirio! E se sbagli, ci sarà la multa (250 euro). Anche la spazzatura è uno stress. Sarà tutto vero e tutto a buon fine o il solito business per qualcuno? Chi lo sa, io voglio essere in buona fede, altrimenti mi deprimo, con tutto 'sto casino che mi tocca fare! Mi sa che farò presto un post sull'argomento, tra il serio e il patetico...
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. Ehm... devo dire che l'accostamento fra la differenziata e gli elefantimi perplime un po', a meno che non fosse una velata proposta di impiego alternativo per i pachidermi...
    Comunque molto tenera la recensione del libro, devo dire che mi hai messo curiosità per una storia che di per sé non mi avrebbe attratto tanto :)

    RispondiElimina
  5. Ciao Francesca, tutto bene? :)
    È già un po' che non ti si sente...
    Bacio

    RispondiElimina
  6. Che fine hai fatto Fra? Un bacio

    RispondiElimina
  7. Hey - I am really delighted to discover this. great job!

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a da qui!
Thanks for stopping by!