mercoledì 9 marzo 2011

Periodi pieni e pensieri


Questo è uno dei periodi pieni.
Perché, come sempre, le scadenze e - spesso - le esigenze dei clienti si concentrano, per qualche sfavorevole congiunzione astrale, nello stesso periodo... ieri, poi, mi ha contattato un cliente nuovo, che ovviamente ha una fretta indiavolata.
Ho ben... vediamo... sette giorni circa per fare un lavoro di mesi. Ma, dato che mi sono riposata abbastanza con le influenze ripetute degli scorsi mesi, posso anche fare un po' di nottate.
Oggi è un giorno in cui penso lavorerò fino a notte fonda, domani e dopodomani mi aspettano giornate lunghissime. Prevedo un bellissimo weekend ad aggiornare documenti e la prossima settimana interamente da dimenticare.

Poi è un periodo pieno di pensieri.
Per alcuni è un periodo triste, per altri di transizione, per altri un periodo nero, per altri di quiete. I miei pensieri navigano in mezzo ai pensieri altrui. E penso a quanto è bello condividere i propri pensieri con gli amici cari e a quanto deve essere triste non avere nessuno con cui parlare, nessuno che sia lì quando ti senti esplodere o quando senti che l'angoscia ti schiaccia.

Per il resto, vorrei trovare un libro che mi prenda... quello che ho adesso sul comodino non riesce a catturare la mia attenzione, la sera non riesco a leggere più di due righe e mi addormento. Ho qualche e-book stampato che vorrei leggere (tra cui uno di Ariano e uno di Simone), ma i fogli volanti a letto la sera li trovo talmente scomodi da scoraggiarmi e la lettura su foglio A4 ho capito che non mi ispira nemmeno un po'. Comunque, non dovrò aspettare molto, perché oggi ho ordinato "Acqua agli elefanti" di cui ho parlato qui e suppongo mi piacerà.

E sono anche contenta perché tra breve avrò due CD di un musicista che quando suona mi commuove e non vedo l'ora di ascoltarli in macchina nei tragitti che farò spesso nelle prossime due/tre settimane. E, a proposito, grazie Simo!

7 commenti:

  1. Il periodo che va tra la fine dell'inverno e l'inizio della primavera ha un effetto deprimente anche per me. Ho sempre il morale sotto i piedi, e mi sembra che la mia vita sia uno schifo. In genere però l'arrivo della bella stagione riesce a risollevarmi, spero che accada anche stavolta...

    RispondiElimina
  2. Accade ogni anno, anche a me... :|

    RispondiElimina
  3. Non dirlo a me: parafrasando una battuta de il buono, il brutto e il cattivo "Va via un cornuto (inteso come brutto periodo) e ne arriva un altro". :-)

    Coraggio:-))))

    RispondiElimina
  4. Fra l'altro non è nemmeno così brutto avere un libro che ti fa addormentare dopo 2 minuti !

    Se vuoi un libro che ti prenda, The road, però è un po' ansiato come testo...

    RispondiElimina
  5. Questa è la più grande gratificazione per un musicista, quando la propria musica arriva al cuore di chi la ascolta. Ti ringrazio veramente tanto, fammi sapere...
    Corrado

    RispondiElimina
  6. @Ferruccio: Grazie per l'incoraggiamento... :))

    @Bruno: io mi addormento di mio dappertutto, almeno quando leggo voglio stare sveglia! :) grazie per il consiglio...

    @Simo e Corrado: grazie a voi!
    @Corrado: prego davvero... grazie ancora a te per la musica bellissima! e anche per essere passato di qui :) ti farò sapere :)

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a da qui!
Thanks for stopping by!