giovedì 1 settembre 2011

Stravaganze notturne




No, non parlo di gusti sessuali o cose simili... quelli che sono arrivati qui googleando "stravaganze sessuali notturne" possono pure passare al link successivo...

Una delle prime notti che io e il marito abbiamo dormito insieme in una camera d'albergo in vacanza, mi ha svegliato, in piena notte, mettendosi a sedere sul letto e chiedendo un sommesso "Aiuto!"... io che, già di mio, sono fifona sono saltata a sedere sul letto, riflettendo se tirare un libro in testa avrebbe potuto stordire l'eventuale ladro e lui ha continuato chiedendo educatamente "Chi c'è?!", guardando, spaventato, un punto imprecisato della camera illuminata dalla luce della abat-jour, dove non c'era (fortunatamente) nessuno. Poi, come se niente fosse, ha appoggiato la testa sul cuscino e si è addormentato come un angioletto, lasciandomi sveglia, con il batticuore e la necessità di alzarmi per andare a controllare che in effetti non ci fosse nessuno nascosto dietro la tenda della doccia. Portandomi dietro il libro, non si sa mai.

Questa cosa dello svegliarsi in piena notte e farmi morire di paura, la fa ogni tanto, ma ormai lo so e quando chiede alla porta (o a me o al comodino) "Chi è?" non mi spavento più. Però dormiamo sempre con la luce dell'abat-jour accesa. E lui è (quasi) d'accordo. Perché se mi svegliasse urlando "Aiuto! chi c'è?" e ci fosse buio credo mi potrebbe venire un infarto.

E lui lo sa.

Invece, una volta, poi, il marito ha fatto una cosa stravagante, ma molto carina, che ci ha fatto tanto ridere. Infatti, in piena notte, si è messo a sedere sul letto, ha accavallato le gambe, ha messo la mano sulla fronte come a ripararsi dalla luce del sole e ha cominciato a fischiettare, chiamando Laika, la suo cagnetta (che non era ovviamente con noi in stanza da letto, nemmeno abitava con noi e forse all'epoca era pure già morta). Poi, dopo un paio di fischiatine, si è ricoricato ed addormentato.

Non che io sia immune alla stravaganza notturna, comunque.


La foto è presa dall'album del nostro viaggio di nozze.


3 commenti:

  1. Quando ero più giovane avevo spesso incubi, e più di una volta ho strillato in piena notte facendo saltare dal letto il poveraccio che stava in casa con me (i miei genitori, mia cugina, una coppia francese che mi ospitava...)
    Da anni ho smesso di sognare e di avere queste reazioni, e non mi dispiace affatto ;-)

    RispondiElimina
  2. L'altra sera non riuscivo ad addormentarmi, mi sono alzata per andare a prendere il libro che avevo appoggiato sul comodino di Franz. Quando ho allungato la mano per prendere il libro Fra, che dormiva beatamente, ha aperto gli occhi, mi ha preso il braccio, mi ha detto "Lascia stare la marmellata!" e s'è girato dall'altra parte a dormire beato. :_)

    RispondiElimina
  3. @Ariano: proprio stanotte, mio marito mi ha svegliata urlando... per fortuna, ero solo in dormiveglia e mi sono spaventata poco... però sarò ben felice quando smetterà di avere gli incubi (e anche lui penso).

    @Dailalaps: bellissimo lascia stare la marmellata!!

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a da qui!
Thanks for stopping by!