giovedì 9 febbraio 2012

Londra always in my mind...


 Il fatto che non ne parlo (più) dalla mattina alla sera, non significa che io non penso più al fantastico viaggio a Londra che abbiamo fatto a dicembre. 
O che non spero che accada qualche cosa impossibile per cui saremo costretti a trasferirci là, almeno per un periodo. Cose tipo che l'italianissima azienda in cui mio marito lavora, apra qualche succursale là e decida di inviarci lui, che nemmeno parla bene inglese. 
Lo avevo detto che era una speranza impossibile.



Vorrei raccontare ancora tante cose di quel viaggio...
di quella torta là sopra che è una delle torte al cioccolato più buone che io abbia mai mangiato (hot fudge chocolate cake)... oppure di quella gigantesca porzione di fish and chips, mangiata direttamente dal sacchetto di carta e con le mani, in camera d'albergo la sera del mio compleanno, perché stavo troppo male per uscire...



o dei Frappuccini e Chicken Tikka Masala, di cui avevo solo sentito parlare e che ho mangiato ripetutamente con sommo gusto e delle ore ristoratrici (anche per i miei poveri piedi) trascorse nei caffè Starbucks e Costa, dove potevi stare ore e ore e usufruire del wifi gratuito...

 o degli scoiattoli e delle oche di St. James Park, che, soprattutto se non siete abituati a vedere questi animali camminare intorno a voi e talvolta arrampicarsi sulle vostre gambe, sono troppo belli...


o del suggestivo St. Katharine Docks, porto turistico sul Tamigi, vicino alla zona del Tower Bridge, bello, anche se pioveva ed era tutto chiuso, tranne qualche negozio, sebbene fossero le sei del pomeriggio...

o del British Museum e della sua sezione dedicata all'antico Egitto, che mi ha sempre affascinato tanto (l'antico Egitto, non il British Museum, dove non ero mai stata prima)...

o del Natural History Museum (questi scheletri di dinosauri sono qui per il piccolo Tigro, che ha apprezzato il dinosauro dell'altro giorno... non so se gli scheletri saranno altrettanto apprezzati, ma ho solo questi)


 o del coloratissimo mercato di Camden Town

 o di quando ci siamo persi mentre cercavamo il Tower Bridge e siamo scesi dall'autobus cinque fermate prima in una zona che non riuscivamo a localizzare nella cartina e abbiamo camminato e corso dietro all'autobus successivo, fino a renderci conto che non avevamo più soldi nella carta e siamo scesi e abbiamo proseguito a piedi, senza pensare che forse avremmo potuto fare i biglietti sul bus.



Il mio secondo post nostalgico su Londra termina qui.

Tutte le foto sono state scattate dal marito

13 commenti:

  1. Fai i complimenti a tuo marito, veramente belle foto.
    A londra io non mi trasferirei ma qualche giorno
    mi piacerebbe trascorrerlo lì.
    Fish and chips nella carta ne ho un buon ricordo.
    Te l'ho detto che andammo a Londra nel '71, che ho fatto un post di quella vacanza e che ho messo
    sul mio blog il 21 settembre dello scorso anno?
    Ciao Fra,
    aldo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Complimenti fatti! Grazie :)
      L'avevo letto quel tuo post, mi aveva colpito perché il 71 è l'anno della mia nascita. :)

      Elimina
  2. That cake! sinful...
    Hi bb, I always forget i can choose to let Chrome translate your blog to English. Chicken Tikka Masala! you finally tasted it. Was it not spicy? I love Fish and Chips but I dream of eating one straight out of a paper and where it's home really is- London. Is it your first time to try Starbucks? Dreea told me there's no Starbucks in Italy, coz well you don't really need it you have the best cappuccino in the world :D
    Lovely photos of your lovely trip! next time, take me with you! (please) lol

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hi Robyn! I'm really happy to find you here in my italian blog :))
      Chicken Tikka Masala... super yummy! It was spicy but not that much, I ate it three times and I loved it! I think it's kinda my favourite food right now! :)
      Yeah, fish and chips out of a paper is a thing to do once in life! LOL
      No, we don't have starbucks.
      But I visited a lot of them in London... a Starbucks was our first stop during the really long feet-trip we did searching the hotel the first day! I felt so silly, I knew absolutely the words in my mind but I was barely able to babber something like "ehm... Frappuccino... coffee... sorry can you repeat?"... LOL... I ordered a Frappuccino and a hot cofee at the end, but it was tough!!!
      You know I'd like to take you with us :))

      Elimina
    2. @Rob(yn) and that cake is really sinful! have you ever tasted it? it's soooo good!! you should make it (and send me!!) :)))

      Elimina
    3. Fra I'm happy to be here and I hope i'm using your comment section correctly lol. I have a go-to moist chocolate cake recipe and fudge frosting but that looks like an ala mode and it's hot fudge right? My sister has been nagging me to make a similar version of "hot" chocolate, it's called Molten Lava Cake like this http://www.canadianfamily.ca/wp-content/uploads/cf_articles/images/lava-cake.jpg
      Maybe M can make it! he's a great baker right? or I'll just bake you some when we visit Italy! *dreams are free*

      Tikka Masala (coughsTylercoughs) is one of my faves to order in Indian restos too. But you know how I love my spice :)
      Starbucks is like 7/11 here you can find it almost everywhere, but we're not regulars, we just buy their beans and make our own at home (cheaper that way, but i can't duplicate their cold frapps for sure!) though the ambience and free Wifi! is what you really pay more for so we indulge once in a while.

      Elimina
    4. @Robyn: you're great at using this comment section!! LOL
      Pie ala mode... learnt another term (thanks) :)) yes, it is!
      It was a chocolate cake, with hot fudge on the top and vanilla ice cream on the side... That lava cake... yum!! I and your sister have very similar taste! :)
      M. is the great baker, but he has'n tried it, already. I'll tell you about it.
      Tikka Masala *coughsTylercoughs* LOL!! that was the first time i've heard about that, indeed. :))

      Elimina
  3. E da Caffè Nero non ci sei stata? :)
    Io trovai un bar gestito da italiani, per quell'espresso che è l'unica cosa a cui non rinuncio quando vado all'estero. Per il resto tutta roba locale, cibo compreso, anche a costo di farmi malissimo (mai successo però, amo tutte le cucine dei posti dove sono stato)! Ho assaggiato vari fish and chips, anche quello nel cartoccio, ma uno con varie salse e contorni mi è rimasto nel cuore!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @occhio: siamo stati da caffè nero l'ultimo pomeriggio, era gestito da italiani, su due piani, abbastanza piccolo, wifi gratis, mi pare in regent street... è lo stesso? ci ho mangiato un'altra torta squisita! :)
      io mangio sempre roba locale quando vado fuori. fish and chips è una cosa che non avevo mai mangiato nella vita e dopo quella porzione gigantesca di quella sera (era credo la terza volta che lo mangiavamo), non ne ho voluto più sentire e ti dirò che se oggi penso al pesce fritto mi viene ancora un po' di nausea!! :)

      Elimina
    2. Il bar gestito da italiani era un altro, di un'altra catena, Caffè Nero l'ho provato, in un'altra zona, ma non erano italiani.
      Sul cibo, a chi lo dici, dopo un periodo a Dublino e Londra sono tornato in Italia con i bubboni! :D Siamo decisamente abituati diversamente, eheh.

      Elimina
  4. Fai venire bramosie di viaggio anche a un eremita superstanziale come me... forse la verità è che l'eremita superstanziale preferirei farlo in un posto un po' più vivibile dell'italietta (paesaggi - e gastronomia - a parte... :D)
    Ciao!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco... dovremmo fuggire tutti! :)

      Elimina
  5. Ma dai che forti! Oggi a casa glieli faccio vedere! Un bacio

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a da qui!
Thanks for stopping by!