sabato 10 marzo 2012

E se avessero usato la cera pongo al posto del cemento?

Continua la saga delle nostre avventure alla ricerca di un po' di giustizia, in un mondo che sembra premiare solo i disonesti o i raccomandati (indipendentemente se siano onesti o meno).
Ovviamente ce l'ho con l'impresa inadempiente e, al momento, un po' anche con il comune (non è un caso che lo abbia scritto minuscolo!).
Perché il comune sembra tutelare le inadempienze dell'impresa. 
E al comune, quando dico in che condizioni è la strada comunale in cui vivo, mi rispondono "E lei perché è andata a vivere là, prima che la strada fosse completata?".
Già... che bella domanda. 
Mah... vediamo di dare una risposta a questa risposta/domanda del piffero... Perché le altre ville, costruite insieme alla mia, erano ancora in costruzione e quindi io sono andata a stare, a tutti gli effetti, in mezzo a un cantiere, in cui il comune mi ha comunque dato la residenza? 
Perché c'era un qualche documento che diceva che entro il 2011, la strada sarebbe stata completata (e infatti io me ne sto lamentando adesso)?
Non so se l'ho già detto, ma l'ultima volta che il signore dispensatore di acqua con l'autobotte è venuto a rifornirci, ci ha detto che se le condizioni della strada non migliorano, lui non viene più perché gli si rompe l'automezzo. 
Quindi, c'è il rischio concreto che noi si rimanga completamente senz'acqua e a questo punto si dovrà andare da qualche altra parte. Questa è una cosa a cui non ho ancora pensato con la giusta attenzione, ma è sconfortante.
Ma dimentichiamoci del comune e andiamo agli ex amici dell'impresa inadempiente... sì, perché credo di averlo già detto, erano amici. Solo che questi amici, la nostra amicizia l'hanno mandata a farsi benedire nel momento in cui abbiamo finito di pagarli (uno dei pochi casi in cui la casa è stata pagata prima della consegna), non rispondendo più alle nostre telefonate e lasciandoci con le pezze a c.lo, come si suol dire, con diverse cose.
E, dopo non averci calcolato per due anni, adesso, che - per riuscire ad avere la loro attenzione - ci abbiamo messo di mezzo gli avvocati, tirano fuori la faccenda dell'amicizia.

Beh, lasciamo stare pure loro e parliamo del muratore e di quello che ha trovato, quando si è fatto una passeggiata sul tetto, tentando di capire perché ci si fosse allagata la casa l'altro giorno.
Io so vagamente cos'è una guaina impermeabilizzante e, tra le cose vaghe che so, c'è che tale oggetto va in qualche modo appiccicato alla superficie, non lo puoi lasciare soltanto appoggiato in un punto e sperare che se ne stia fermo immobile, anche quando c'è il ciclone. Ci avrei pensato persino io che non costruisco case per professione.
Beh, il muratore ha trovato questo:


Quella guainetta nera lì ha tre superfici libere, quindi, poggiata così, quando c'è vento, diciamo che non serve a una mazza. E infatti da quella canna lì mi pioveva l'altro giorno in casa.
Se, poi, spostate lo sguardo a destra, notate, pendere dal tetto più in alto, un... come si chiama? collettore forse, che, invece di avere il suo tubo fino a terra, scarica tutta la pioggia del mondo in un unico punto del nostro tetto... e certo che ci ha piovuto in casa anche da lì!

Adesso queste cose sono state sistemate dal nostro muratore, che, nel frattempo, si è accorto anche che le grondaie non erano mai state pulite dopo la fine dei lavori ed erano piene di cicche di sigaretta, calcinacci, pezzi di plastica di varie dimensioni...

Che alcuni di coloro che hanno lavorato alla realizzazione di casa nostra non fossero esattamente dei geniacci con molta voglia di lavorare, me n'ero accorta da tre principali fattori:
1) Il primo, senza ombra di dubbio, è stato quando uno di loro ha fatto la pipì in uno dei gabinetti quando ancora non c'era l'acqua, quindi come se avesse fatto la pipì in un gabinetto montato nel negozio di sanitari... che genio. Se sperava che non se ne accorgesse nessuno, ha toppato... impossibile non notare la pozzetta giallina sul fondo del gabinetto, oltre la puzza ovviamente.
2) Nessuno ha mai brillato per educazione, dato che hanno sempre buttato a terra ogni genere di porcheria e, passi mentre la casa è ancora un cantiere, ma quando c'è già il pavimento, oltretutto un bel pavimento, e la casa già pulita, la cosa fa incazzare!
3) Nessuno si è mai distinto per voglia di lavorare... ho fatto pochi blitz durante i lavori, ma in quelle occasioni in cui mi è capitato di recarmi a casa per fare dei controlli, indipendentemente dall'orario, erano sempre tutti seduti che fumavano, mangiavano o dormivano... Ecco forse perché, dacché la casa doveva essere consegnata a dicembre, la data è slittata a maggio e poi a fine luglio.


Vedendo come sono stati fatti alcuni lavori, l'intonaco che si stacca in diversi punti e una grossa crepa nel muro dello studio, mi chiedo se non dobbiamo preoccuparci anche di cose più gravi, tipo che hanno usato la cera pongo invece del cemento.

13 commenti:

  1. Mi spiace tanto. Veramente. Uno fa sacrifici e risparmi per anni per comprare casa, si affida a degli amici pensando di avere un trattamento migliore, e invece...
    Gli uffici comunali sono famosi anche qui perchè non sono affatto utili ma danno solo contro.
    Ti auguro di riuscire a metterci una pezza e di avere finalmente un po' di pace e di poterti godere la tua casa senza altri problemi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Spicy: grazie per la solidarietà! :)

      Elimina
  2. Da addetto ai lavoro ti posso solo consigliare di proseguire l'azione legale, sperando che quelli della ditta non falliscano occultando tutti i beni aggredibili economicamente... l'edilizia è un campo pessimo in tutta Italia a quanto pare, così come le cattive amministrazioni !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Bruno: temo che stia per andare proprio come dici... :(

      Elimina
  3. mmm... mi sa che il pongo costa troppo... mi viene in mente la confessione di un costruttore in un film (mi pare che l'attore fosse Gastone Moschin): "Abbiamo usato merda secca e sbrisulìn"... (o qualcosa del genere...)

    abbraccio d'incoraggiamento

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Zio: oh mamma... merda e sbrisulin no!!!! :)
      grazie per l'abbraccio :)

      Elimina
  4. Qui invece usano tanto legno! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @b&amp: almeno lo mettono nei posti giusti! non dentro alle grondaie... :)

      Elimina
  5. Fra mi dispiace tanto.Purtroppo, per esperienza, è meglio affidarsi a persone che non conosci e lasciare sempre fuori amici e parenti dalle "cose di soldi".
    Uno in buona fede si affida e gli altri approfittano.
    Spero che tutto si risolva presto e senza spese da parte tua.
    Resisti!

    RispondiElimina
  6. dispiace anche a me per le tue traversie. penso che uno si senta anche tradito, non solo dagli (ex) amici ma in fondo anche dalla vita: fai di tutto per mettere le basi di qualcosa e ti accorgi che non ti resta niente o quasi in mano! io non sono del ramo, ma so che, come per qualsiasi altra cosa, esiste una garanzia che copre quantomeno 24 mesi (per costruzioni dovrebbe essere specificato nel contratto) e penso che tu ci sia ancora dentro.

    RispondiElimina
  7. Quoto la Lady Simmons: per numerose e reiterate esperienze personali, le amicizie (per parlare degli amori) non dovrebbero mai entrare nelle faccende di lavoro.
    Troppo elevato il numero di cose che possono andare storte e sono più complicate da sistemare che non quando hai a che fare con degli sconosciuti.
    Sembra un paradosso, ma è così.
    Bacio.

    RispondiElimina
  8. @Lady, Tim e Cyber: purtroppo è andata così (e non sarà mai più)!
    Sul fatto della garanzia... di sicuro siamo "dentro" ma il punto è che questi qua probabilmente troveranno il modo per non pagare (e dato il loro menefreghismo, siamo sicuri che sappiano già quale è!)... oltretutto hanno quasi sicuramente amicizie al comune e viviamo in un paese di mer@a, per cui se hai amicizie, anche se sei un lestofante, sei protetto... se non ce le hai, anche se sei la reincarnazione di heidi e candy candy, ti attacchi al tram!

    RispondiElimina
  9. che dire Fra.. il mondo è in mano a sta gente che si tratti di muratori di impiegati comunali o altro.... e quei pochi bravi che ci sono finiscono con l'essere annientati dalla moltitudine di incapaci....

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a da qui!
Thanks for stopping by!