venerdì 29 giugno 2012

Non tollero l'intolleranza

You can find my english translation at the bottom... better than Google's I hope.

Due bambini. Il più grande ha 9 anni, il più piccolo 5.
Il piccolo vuole giocare con il grande e quest'ultimo ne è infastidito. 
Il grande se lo vuole scollare di dosso e, allontanandosi, si rivolge alla madre del piccolo e le dice: "Tuo figlio è gay!".

Io, sarà che sono sempre Heidi e mi stupisco con poco, sono rimasta a bocca aperta nel sentire un bambino di 9 anni utilizzare il termine gay in senso dispregiativo, oltretutto nei confronti di un bambino di 5.
E, se tu a 9 anni pensi che l'essere gay sia una cosa brutta, non è un'idea che ti sei fatto da solo. 

Divento sempre più intollerante nei confronti di quelli che fanno battute o commenti negativi sugli omosessuali (o a sfondo razzista in generale).

Non tollero l'intolleranza.
 
L'altro giorno eravamo ad una festa e c'era un tizio vestito in maniera alquanto stravagante, che aveva un'aria abbastanza effemminata. 
Ad un certo punto, ho sentito un idiota fare un commento tipo: "Io quelli così, che ostentano la loro omosessualità, li prenderei a calci"... non era proprio questo il commento, oltretutto io l'ho scritto in italiano, usando termini appropriati... l'idiota forse nemmeno sa cosa significa ostentare
Io avrei volentieri preso a calci l'idiota.

Ammetto l'odio nei confronti di chi compie crimini nei confronti dell'umanità, che ne so... Hitler, per dirne uno. Oppure di chi picchia gli animali o i bambini. Ma non ammetto l'odio nei confronti di uno che nemmeno conosci, solo perché ha una maglietta rosa, l'aria un po' effemminata e supponi vada a letto con persone del suo stesso sesso. Che, oltretutto, sono fatti solo del diretto interessato.
Sono cose che vanno oltre la mia comprensione.
Ho letto che, secondo alcune ricerche, gli omofobi sono tali perché in effetti sono omosessuali repressi... Io sposo questa teoria e aggiungo "che vedono, nel tizio che gli sta davanti, una proiezione di loro stessi che non gli piace affatto". Solo così riesco a spiegarmi (ma non giustificare) l'odio di alcune persone nei confronti degli omosessuali... pensando che sia motivato dalla paura di essere uno di loro.


Source


Two children. The older is 9, the younger is 5.
The younger wants to play with the older and he doesn't, so he wants to get rid of him and, talking to the younger's mother, says "Your son is gay!".
I was dumbfounded by that. Using the term gay as an insult, if you're 9, is something that someone else thaught you.

I'm really intolerant towards intolerant people! 
People making jokes about homosexuals, or racist jokes in general, make me sick.
The other day, we were at a party and there was this guy, wearing a really feminine shirt and looking very effeminate.
At some point, an idiot made a hateful comment, like "I can't stand people like him and I'd like to kick him". 
I would have liked to kick the idiot instead!

Anyway... I hate people like Hitler or people who beat animals or children... but all this hate towards a man you don't know, just because he's wearing a rose shirt it's beyond my comprehension. Why judging people by their sexual partners? This should be private, not everybody's business.
I read somewhere that a homophobic behaviour means hiddend homosexuality. I second that. It's the only way I can explain (never justify) the hate... the fear to be one of them.



36 commenti:

  1. Cara Fra, quello che scrivi è purtroppo vero in grandissima parte, soprattutto qui in questa nazione intollerante. Fuori da qui, anche in stati che non passano certo inosservati per il loro essere conservativi, questo non è vissuto come un problema. Anzi, si fa di tutto per consentire una vita dignitosa. Solo qui e in altri paesi intolleranti per religione succede questo...e infatti...qui teniamo il Vaticano! Grazie per questo post, e bell'Inglese, brava :) Quel "not everybody's business" esprime perfettamente il concetto che c'è dietro, molto meglio che l'Italiano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Nico: qui teniamo il Vaticano!! :((
      grazie per il commento e l'apprezzamento sull'inglese... imparare bene l'inglese è uno dei miei obiettivi (forse quello che cerco di perseguire con maggiore forza di volontà). :)

      Elimina
    2. Ce la farai, ne sono sicuro, e anche bene! Questa forza di volontà ti aiuterà parecchio, te lo dico per esperienza. Non è facile e non si sarà mai in grado di capire tutto...ma ti accorgerai che non sarà un problema, il tempo fa la sua parte, fidati! Un bacione e saluta il marito :)

      Elimina
  2. Come e quanto condivido le tue parole! Sono veramente storie allucinanti, eppure siamo nel 2012. Quanto ai bambini purtroppo imparano anche dai loro genitori e questo è ancora più grave.
    Un caro saluto,
    aldo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @il monticiano: Aldo, è allucinante che nel 2012 ci sia ancora chi parla in questo modo... fa una gran tristezza.

      Elimina
  3. La "diversità" fa paura solo a chi non si sente sicuro di se stesso, di quel che è realmente. Altrimenti... Perchè vacillare per quel che si ha intorno? Un bacio Fra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Maraptica: Bella frase... :)) Verissimo! Un bacio a te :*

      Elimina
  4. Il primo caso è davvero impressionante, anche se spero che il bambino abbia usato quella parola solo per "sentirsi grande" (l'avrà sentito dire da qualcuno più grande di lui prima di ripeterlo come un pappagallo).
    Quello che mi incuriosisce é: come reagirebbe la mamma del bambino in questione se lo sentisse pronunciare frasi del genere? Lo sgriderebbe o... farebbe finta di non aver sentito?...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Ariano: anche io mi sono posta la tua stessa domanda... conosco la mamma ma non conosco la risposta! :)

      Elimina
  5. Approvo ogni parola e non aggiungo altro, anche perché non ce ne sarebbe il bisogno...
    Che schifo!... :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Narratore: su facebook, avrei messo un mi piace su questo commento... :)

      Elimina
  6. Ciao Fra, purtroppo non capita poco quello che scrivi.
    Qualche settimana fa c'è stato il gay pride a Torino, e non sto a scrivere alcuni commenti che ho sentito.
    I bambini registrano i commenti degli adulti, e se il rispetto per qualsiasi forma di diversità non viene insegnata subito, sono problemi seri dopo.

    Certo è che questa gente che critica il prossimo solo perchè diverso ha davvero una vita vuota e misera e poco cervello.

    Chi frequenta chi e come non sono affari nostri, l'importante è che siano felici.
    Ma sono concetti un po' alti per l'italiano medio temo, visto che anche i calciatori (v. in questo caso Cassano) si permettono frasi infelici sugli omosessuali ed alcuni gli danno anche ragione sotto sotto.

    Cos'è che spaventa tanto alla fine? La diversità? Il rompere le regole? O forse l'avere la libertà, il coraggio delle proprie azioni cosa che questi repressi ingoranti non avranno mai?

    E' tanto facile nascondersi dietro un giudizio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @LadySimmons: non sono fatti nostri, l'importante è che siano felici... quoto :)

      Elimina
  7. Che brutto, mi mette un gran tristezza sentire queste cose. Ho osservato un po0 i bambini in questi giorni, il fatto che la gente che mi sta attorno parli la mia lingua, mi ha fatto carpire alcune frasi che mi hanno dato i brividi. Ma cosa sta succedendo? Che i bambini siano sempre stati iper sinceri e per questo un po' crudeli lo sapevo, ma questi erano proprio brutali. I genitori non dicevano nulla, io mi sarei fermata a fare una ramanzina ad entrambe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Spicy: i bambini recepiscono quello che gli sta intorno... e purtroppo quello che gli sta intorno non mi sembra molto bello! :(

      Elimina
  8. Come te davvero non riesco a capire gli omofobi e più in generale i razzisti. Sono simbolo di un'ignoranza che impregna tutto il nostro Paese. Si, penso che questi fenomeni siano davvero molto più forti in Italia rispetto ad altri paesi europei, vedi la Germania ad esempio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Cervello: non conosco da vicino le realtà degli altri paesi, ma, anche solo per sentito dire, non ho dubbi sul fatto che tu abbia ragione...

      Elimina
  9. Sono d'accordo.
    Anche utilizzare termini impropri e volgari fa parte di questa sub cultura machista, che poi non si capisce quale grande merito ci sia nell'essere eterosessuali...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Bruno: non si capisce quale merito ci sia a essere eterosessuali... concordo in pieno! e questa sub cultura machista mi dà la nausea!

      Elimina
  10. Pure io non tollero quelli che fanno tanto gli omofobi e poi ne combinano di cotte e di crude.

    Un bacione e buon lunedì!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Kylie: io non tollero gli omofobi, a prescindere da quello che fanno... Un bacio anche a te :)

      Elimina
  11. Non so quale dei due episodi mi lascia più amareggiata... Nel primo, cavoli, un bimbo di 9 anni che ha di queste uscite è terribile, vuol dire tante cose, e sopratutto è sulla buona strada per diventare come il secondo..... mentre quest'ultimo, probabilmente è irrimediabilmente idiota ma dovrebbe avere l'intelligenza di capire cosa dire e cosa no!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Mary: infatti... e l'idiota è pure un collega di M (quindi, per la proprietà transitiva, di V!) che io avevo conosciuto pochi minuti prima. Eravamo vicini in quel momento, appena ha detto queste cose (non hai idea con quanta rabbia e odio ingiustificati) l'ho guardato male e me ne sono andata! L'avrei preso a cazzotti nei denti!

      Elimina
  12. Mio figlio ha cominciato ad usare la parola "gay" in senso derogatorio quando ha iniziatole medie. Una fase durata brevissimamente, gli ho tarpato le ali subito e abbiamo avuto una lunga chiacchierata in merito. I compagni di scuola sono, purtroppo, una fonte continua di insegnamenti orribili, ma in genere i genitori attenti se ne accorgono.
    Mia figlia di 11 ani mi ha detto che a le sua compagne a scuola dicono che i gay sono tutti peccatori e pervertitit... anche li', una bella conversazione dove penso e spero di aver ristabilito una certa verità fattuale. Qui le cose si muovono, pur se lentamente, e con il Presidente che ha espresso la sua approvazione per i matrimoni omosessuali, lo spiraglio per avere una società davvero civile si e' da poco fatto più' grande.

    p.s.: comunque non ci si deve stupire di un bambino di 9 anni che dice frasi omofobiche/razziste/a sfondo sessuale... la realtà dei bambini di oggi e' accesso 24 su 24 a programmi televisivi di tutti i tipi (e non parlo di topolino e candycandy...), a videogiochi violenti, accesso a tutto quello che possono immaginarsi, e di più', con pochissima supervisione adulta e anzi, in certi casi con la benedizione degli adulti. Noi genitori chiudiamo le nostre porte al mondo esterno, per proteggere i figli dai pericoli, e poi lasciamo entrare l'intero mondo in caso attraverso i nostri pc. Mia sorella faceva guardare il film "Borat" al figlio di 12 anni, ad esempio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Moki: Non conosco Borat, so solo che non mi pare sia stato pubblicizzato come film per bambini/ragazzi... capisco perfettamente di cosa stai parlando.
      Tu dici che i genitori attenti se ne accorgono, concordo... ma poi, oltre che attenti, devono anche essere sensibili alla tematica... e non tutti sono come te :)

      Elimina
  13. Che un bambino di nove anni dica cose del genere fa proprio cadere le braccia. Non ci sono parole per commentare

    RispondiElimina
  14. Tra l'altro hai notato quanto l'omosessualità faccia paura e ribrezzo agli uomini? In genere le donne sono molto più tranquille con le lesbiche. Comunque il fatto del bambino di 9 anni è davvero orribile perché i genitori sono sicuramente colpevoli. Io ho due figlie che hanno più di 30 anni e sono orgogliosa di loro per la grande umanità, onestà e rispetto del prossimo, un pizzico di questi pregi è farina mia e di mio marito, non credi? Quanti anni passati a spiegare, spiegare e ancora spiegare...
    E poi, ma che le persone si stimano in base a chi va letto con chi???
    La ricetta la trovi nei commenti al post del monticiano.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Luz: grazie per il commento e la ricetta della maionese di pesche!! :)
      Sicuramente la famiglia, in generale l'educazione ricevuta, ha un ruolo fondamentale, soprattutto se parliamo di bambini che ripetono quello che sentono...

      Elimina
  15. Personalmente non condivido la teoria che queste persone sono "omosessuali repressi" penso solo siano dei grandi ignoranti, ottusi e cresciuti in una famiglia con una mentalita' molto chiusa.

    Partecipa al mio giveaway - vinci un bracciale Cruciani
    Www.theitaliansmoothie.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Alessia Morello: sono d'accordissimo sul fatto che gli omofobi siano ignoranti e ottusi... poi non so, è un po' l'idea che mi son fatta in questo periodo...
      se sono solo ignoranti e ottusi, parlano male degli omosessuali ma in maniera "normale", invece quando parlano con la rabbia e l'odio che, lo senti, gli viene da dentro, secondo me ci deve essere qualcosa di più... ovviamente mie impressioni... grazie per il passaggio e l'invito al giveaway :)

      Elimina
  16. personalmente trovo che la tolleranza sia una cosa brutta. che vuol dire che "ti tollero"? che mi dai fastidio ma sono buono e paziente? uno delle differenze o non si accorge, o e' contento di trovarne, o altrimenti tanto vale che esterni la miseria che ha dentro. non ci tengo ad essere tollerato, e voglio essere libero di non tollerare certi vermi. per il resto mi hai fatto venire in mente l'ultimo viaggio in autobus che ho fatto. 10 ore, liguria-abruzzo. film, OzpeteK (lo trovo particolarmente pesante, ma sono gusti). "Mine vaganti". parla di due fratelli omosessuali e del loro outing. dietro di me ci sono una nonna e una bambina. la bambina cade addormentata (e vorrei vedere) sotto i colpi di Ozpetek. circa a meta' film. dopo i titoli di coda si sveglia e chiede alla nonna com'e' finita. la nonna glielo spiega. e la bambina commenta... "pero' nonna, che brutto essere a quella maniera!"... ecco, mi arrendo. :) tornando al tuo 9enne ho invece potuto rilevare come almeno nel linguaggio i bambini siano migliorati. ai tempi miei avrebbe detto "frocio", altro che "gay"... :P

    RispondiElimina
  17. ps si vede che in famiglia gli isnegnano "la buona educazione"

    RispondiElimina
  18. fangyanting20150914
    louis vuitton handbags, http://www.louisvuittonhandbagsoutlet.co.uk/
    hogan, http://www.scarpehogan-outlet.it/
    michael kors outlet, http://www.michaelkorsfactoryoutlet.us.org/
    ghd hair straighteners, http://www.ghdhairstraightenerssale.co.uk/
    cheap jordans for sale, http://www.cheapjordans.us.org/
    abercrombie fitch, http://www.abercrombie-fitch.us.com/
    patriots jerseys, http://www.newenglandpatriotsjerseys.us/
    north face jackets, http://www.thenorthface.me/
    hermes birkin bag, http://www.hermesbirkin.org/
    fitflop, http://www.fitflop.in.net/
    chanel handbags, http://www.chanelhandbags-outlet.us.com/
    karen millen uk, http://www.karenmillendressesoutlets.co.uk/
    kobe bryant shoes, http://www.kobebryantshoes.in.net/
    longchamp outlet, http://www.longchampoutlet.name/
    cheap ugg boots, http://www.cheapuggboots.net.co/
    coach outlet, http://www.coachoutletstores.com.co/
    miami dolphins jerseys, http://www.miamidolphinsjersey.com/
    puma outlet, http://www.pumaoutletonline.com/
    instyler, http://www.instylerionicstyler.com/
    valentino outlet, http://www.valentinooutlet.us.com/
    baltimore ravens jerseys, http://www.baltimoreravensjerseys.us/
    denver broncos jerseys, http://www.denverbroncos.org/
    hermes belt, http://www.hermesbelts.us/
    los angeles lakers, http://www.lakersjerseys.us/
    nike air huarache, http://www.nike-airhuarache.co.uk/
    ugg boots, http://www.cheapuggboots.net.co/
    nike roshe, http://www.nikerosherunshoes.co.uk/
    air force 1 shoes, http://www.airforce1.us.com/
    ray ban sunglasses, http://www.raybansunglass.com.au/
    lebron shoes, http://www.lebronjames.us.com/

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a da qui!
Thanks for stopping by!