lunedì 14 gennaio 2013

Torniamo a parlare di raccolta differenziata...

Torno a parlare della raccolta differenziata, di cui si è anche parlato, in zona, 
anche a seguito di alcuni recenti fatti.
Oh... la mafia nel settore rifiuti... Ma che cosa inimmaginabile!!!

Non so come vada nelle altre parti di Italia, ma che qui la raccolta differenziata è più un miraggio che realtà, è cosa che non sfugge anche ai meno attenti. Ho scritto, in passato, di come abbia avuto informazioni da fonti attendibili e di quanto io stessa abbia potuto constatare con i miei occhi, sull'argomento.
Nonostante vi sia la quasi certezza che è fatica sprecata... il tempo che mi ci vuole per differenziare, quello che mi costa in termini di spazio e di tempo per cercare i cassonetti in cui buttare la differenziata... io mi ostino a differenziare rifiuti.
Di recente, nel mio comune (scritto sempre in minuscolo perché non merita la C maiuscola) hanno introdotto la raccolta differenziata porta a porta... hanno tolto tutti i cassonetti e teoricamente passa il mezzo a raccogliere fuori casa.

Di seguito, alcuni pensierini.
a) Nessuno mai mi ha messo nella buca delle lettere i depliant che mi dicono come e quando mettere fuori la spazzatura. E pensare che quando abitavo in altro comune, mi riempivano anche di sacchetti. Certo, poi, raccoglievano tutto insieme, plastica, carta, vetro, umido, indifferenziata e cadaveri e mi immagino quanta differenziata hanno smaltito... ma almeno, recitavano bene la parte di comunicazione con l'utente. 
b) In tre mesi, ho visto il mezzo una sola volta, non nella traversa in cui abito io.
c) Sono certa che di fronte casa mia, il mezzo non è mai arrivato.
4) Non vedo mai sacchetti di spazzatura per terra nella zona in cui abito, a qualunque ora del giorno e della notte.
5) I vicini se ne fregano della differenziata. E io, che la vorrei fare, sono vista come un'aliena.
6) Sono quasi certa che il mezzo non passa anche nelle vie vicine, perché in alcuni posti dove prima c'erano i cassonetti, adesso ci sono delle mini discariche, luogo di ritrovo e gozzoviglio dei cani randagi della zona.
7) Per andare a buttare la spazzatura, devo andare in un altro comune.


Bel quadretto...
E, in fin dei conti, è anche meglio che il mezzo non arrivi fino a casa mia, perché la pseudo strada che conduce a casa mia e il "piazzale" davanti (per i quali dobbiamo sempre ringraziare il comune e l'impresa inadempiente, con cui siamo in causa) si distruggerebbero in poco, se ogni giorno ci arrivasse un mezzo pesante.
C'è una lacuna enorme, poi, a parte le infiltrazioni mafiose e la falsificazione dei formulari... che è che 
come si fa la raccolta differenziata non lo spiega nessuno.
I bicchieri, le posate e i piatti di plastica si riciclano?
I tovaglioli di carta?
E i cartoni del latte?
I barattolini dello yogurt?
I sacchettini dei cracker?
Chi dice sì, chi dice no... 
E poi, i contenitori devono essere puliti o posso gettare i barattolini dello yogurt con lo yogurt ancora spalmato sulle pareti? oppure faccio bene che quando devo gettare un contenitore in plastica, prima lo lavo?
Anche qui... ognuno ha le sue idee...
Ma in TV passassero qualche spot a carattere informativo, invece che tutte le schifezze che si vedono di solito!

Viviamo in un paese arretrato e sottosviluppato. Siamo governati da lestofanti e il minimo è che ci siano le infiltrazioni mafiose. 
Sono, ancora e sempre, schifata.

Come dicevo, però, io, illusa secondo alcuni, mi ostino a differenziare.
Perché penso che, se non parte dalle persone, comunque, la differenziata non si farà mai e... senza differenziata, quanto manca prima che il Pianeta diventi una discarica gigante?

Dall’Italia uno spray anti rifiuti spaziali
Fonte



7 commenti:

  1. Come tutto, ci vuole del tempo perché le persone, almeno la maggioranza, comprendano e facciano loro una pratica nuova.
    Pure io differenzio, e da me la raccolta porta a porta sembra funzionare (ho detto sembra...), però rimane che il mio vicino, pur di non dover impazzire, si carica i sacchi in auto e li porta vicino a dove lavora perché lì ci sono ancora i cassonetti.

    Se non si educa la gente è tutta fatica sprecata ma hai ragione a dire che deve partire da noi.
    Altrimenti non lo farà nessun altro...

    RispondiElimina
  2. Brava, fai bene. Mi rendo onto che è demotivante per te, ma continua, hai ragione tu. Ecco un sito che fa per te:
    http://www.rifiutologo.it/default.php?sezione=home
    Ciao Fra, un bacio!

    RispondiElimina
  3. Qui da noi a Vercelli la società incaricata ha fatto diversi incontri con la popolazione per informare sulla modalità di separazione dei rifiuti e ha fornito depliant e cartoncini che in dettaglio spiegano cosa e come riciclare, con più di 100 voci specifiche. Che poi la popolazione continui a fare quello che faceva prima è un altro discorso, ma ora il comune ha cominciato a sanzionare severamente chi non rispetta la raccolta differenziata. Ti linko qui una pagina per me "illuminante" su cosa significhi realmente fare la raccolta di questo tipo: http://www.repubblica.it/ambiente/2013/01/03/news/l_irlanda_ha_sconfitto_la_crisi_economica_diventando_green_il_pil_in_salita_del_2_-49732301/.

    RispondiElimina
  4. Ad inizio anno ci consegnano l'ecocalendario. C'è di tutto, dai giorni di raccolta e in quali vie, in ordine alfabetico tutto quello che va inserito nei vari contenitori (se cerchi cellophane, per esempio, ti scrivono che va nella plastica). C'è l'ecocentro e l'ecomobile (un furgoncino) per gli ingombranti e altro e grande disponibilità se vuoi informazioni aggiuntive. Siamo abituati da tanti anni a fare la differenziata porta a porta... ormai è parte della nostra vita sociale.

    Un abbraccione

    RispondiElimina
  5. Sei da elogiare, magari fossero tutti come te.
    Al riguardo io sono molto pignolo ed ho la fortuna di avere attorno al fabbricato dove abito un numero considerevole di cassonetti predisposti per la raccolta differenziata.

    ps. Sul caimano mi sono trattenuto fino alle 19.35 di venerdì 11/1 poi non ce l'ho fatta più e un'ora dopo mi son dovuto sfogare per quella serata del giorno prima 10/1.
    Chiedo scusa se non sono riuscito a fare meglio.

    RispondiElimina
  6. Grazie a tutti per i commenti, le informazioni e i link :)

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a da qui!
Thanks for stopping by!