martedì 19 febbraio 2013

Facebook, l'amicizia e gli ultimatum


Facebook a me piace, ma non ne sono una fanatica.
Non lo uso per condividere dettagli intimi della mia vita, per mettermi in mostra o per spettegolare sugli amici e, soprattutto, non credo affatto che essere amici su facebook significhi essere amici nella vita reale. Ma, anche se così così pensassi, avere qualcuno tra gli amici di facebook non significa automaticamente che andrò a raccontargli tutto quello che so.
Oltretutto, chi mi conosce sa che non sono una persona pettegola, anzi tendo a farmi i cavoli miei all'ennesima potenza e di certo non racconterei mai i segreti di un amico in giro, in particolare su facebook.
Saltando di palo in frasca, ma non tanto, una volta un amico mi disse: "Noi possiamo restare amici solo se tu non frequenterai più Xxxx". Non dissi nulla, perché non frequentavo Xxxx, ma non ho mai dimenticato quella frase, quanto non mi sia piaciuta e quanto poco condivido questo pensiero.
Non penso che darei mai un ultimatum del genere o smetterei di parlare (addirittura!) con un amico, solo perché amico o perché frequenta occasionalmente (o su facebook) qualcuno che a me sta antipatico. Certo, se l'amico fosse un seguace di Hitler o assassini e criminali vari, ci sono buone probabilità che interromperei l'amicizia, ma non prima di aver chiesto spiegazioni in merito.
Così, se io fossi amica di una persona spregevole, cattiva e schifosa, di qualcuno che ha fatto oggettivamente e consapevolmente del male all'amico... allora sì, potrei anche capire una richiesta simile o forse non ci sarebbe bisogno nemmeno di farmela perché mi allontanerei automaticamente da una persona con tali caratteristiche. 

Ma perché dare ultimatum del genere agli amici? 




6 commenti:

  1. Io evito i soRcial perché, a parte la banalità troppo diffusa (penso che la differenza fra blog e fessobukko sia la stessa che c'è fra libreria e discoteca - dopodiché è ovvio che, sulla quantità, anche in discoteca può esserci qualche rara persona intelligente... .D), li evito, dicevo, perché ho la sgradevole sensazione che in tali ambiti il concetto di Amicizia sia spesso svalutato, mentre non lo sia per nulla quello di Inimicizia, con tutte le piccinerie a essa collegate...

    RispondiElimina
  2. Gli ultimatum di questo genere sono antipatici perché, anche se in parte posso capire lo stato d'animo dell' "odiatore", con un aut aut del genere crea una gravissimo imbarazzo alla persona che si ritrova fra odiato e odiatore come fra incudine e martello.
    Personalmente quando mi è capitato di odiare qualcuno al punto di volerlo evitare a ogni costo, ho volutamente allentato i rapporti con le conoscenze comuni, ma senza mai dire a nessuno "se vuoi restare mio amico non devi più parlare con tizio".

    RispondiElimina
  3. Gli ultimatum sono di per sè stupidi perchè in qualche modo cercano di prendere il controllo sulla vita di qualcun altro, modificandola a proprio piacimento. Credo che amici in grado di dire una cosa simile non siano troppo amici, almeno secondo me.
    Comunque in ambito facebook siamo abbastanza simili!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Se uno è amico certe cose non le può chiedere ma al massimo può sperare che vengano fatte autonomamente.

    Se poi ci sono cose serie di mezzo e non c'è questo passaggio, l'amicizia probabilmente si estinguerà, almeno io la vedo così...

    RispondiElimina
  5. Io che sono una che non ti darà mai ultimatum ti ho nominata per un premio per cui inizierai ad apprezzarmi di meno! :D

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a da qui!
Thanks for stopping by!