lunedì 25 febbraio 2013

Varie: Pillo e Oscar

Pillo che dorme beato dentro la sua cesta, al calduccio dentro casa, mentre fuori  si scatena la bufera. Chissà da quanto non lo faceva e chissà che sognava.
Questo dolcissimo cagnolino (non ricordo se ho già detto che si chiama Pillo), l'altro giorno, è stato tutto il giorno e la notte con me in casa. Fuori c'era un maltempo pazzesco e lui non aveva nemmeno ancora la cuccia, quindi non potevo fare a meno di portarlo dentro. 
Non pensavamo avremmo tenuto cani in casa, ma questo qui in casa è nel suo mondo. Si vede che, nella sua vita precedente, abitava dentro casa di qualcuno, si mette davanti alla porta quando deve fare i bisogni e, a giudicare da quanto spesso mi sale sulle ginocchia, probabilmente abitava proprio in braccio a qualcuno. Ipotizzo che magari appartenesse a una persona anziana e che, alla sua morte, gli eredi abbiano abbandonato il cane. Oppure, forse, è scappato. Ma non mi sembra un cane che scappa. Oltretutto non risulta nessuna denuncia fatta presso i Carabinieri.
Però gli piace uscire fuori. Sabato pomeriggio abbiamo fatto una lunga passeggiata a piedi e, considerato quante volte Pillo si è lanciato contro le macchine in corsa, sono proprio stupita di come sia sopravvissuto tanti mesi in questa strada (e meno male che il guinzaglio funziona!!). Proprio fortunato il cagnolino.

Pillo che si appresta a dormire fuori dalla cuccia, con temperatura esterna notturna di  5 gradi o poco più. In questi giorni Pillo però sta fuori in attesa di spulciarsi per bene. La nuova cuccia gli piace, per fortuna.
L'altra notte, però, ha deciso di dormire fuori, al gelo. #Valliacapireicani.

Cambiamo argomento e parliamo di Oscar.
Stanotte me la sono fatta completamente in bianco, seguendo gli Oscar in streaming e commentando con Dalailaps. E' stato divertente e stranamente non ho sonno. Ho dormicchiato un'oretta verso le due e ho avuto un incubo tremendo, poi più niente. Nell'incubo, mi risvegliavo e mi accorgevo che la porta di casa era aperta, allora scendevo nella stanza da letto e trovavo il marito legato e imbavagliato. Liberatolo, risalivamo e trovavo il ladro seduto in cucina, insieme a mia mamma. Poi il ladro mi consegnava delle foto che ritraevano il marito con una tedesca (con cui, nel sogno, aveva una tresca). Poi mi sono svegliata, leggermente inca@@ta con l'ignaro marito :)


Tornando agli Oscar, non ho visto nemmeno un film tra quelli nominati, quindi non so dire se secondo me gli Oscar sono meritati, ma ad esempio, mi ha fatto molto piacere che Jennifer Lawrence abbia vinto l'Oscar alla sua giovanissima età. A dire il vero, a parte aver visto qualche sua intervista su youtube e il trailer di The Hunger Games, non ho visto nulla in cui ci sia lei. Ma mi sta molto simpatica. Mi è piaciuto che abbia esordito sul palco, dopo essere inciampata salendo le scale, con un "This is nuts!"
E' stato simpatico, poi, vedere due emozionati Kristen Stewart e Daniel Radcliffe presentare insieme... Bella Swan e Harry Potter insieme, le mie due saghe preferite... :)

loading


Kristen Stewart e Jennifer Lawrence, che, a dispetto di tutti i pettegolezzi che le vorrebbero rivali (inventati, solo perché sono le protagoniste di due saghe), sono sempre molto affettuose l'una con l'altra.

Charlize-theron-oscars-2013
Charlize Theron, una delle più belle donne della serata e del pianeta (secondo me).

Kristen Stewart, sempre splendida e con un vestito che, visto appeso non mi direbbe niente, ma che su di lei fa tutto un altro effetto (a meno che abbiate l'occhio da sarta!!)

Jennifer-aniston-oscars-2013
Jennifer Aniston, deliziosa in rosso.

Daniel Day Lewis, Jennifer Lawrence, Anne Hataway, Cristoph Waltz

Dustin Hoffman e Jack Nicholson


3 commenti:

  1. Che tesoro quel Pillo, merita tutto l'affetto che si prova per lui.

    La notte degli Oscar fa venire gli incubi, io non la guardo.

    RispondiElimina
  2. Pillo è un amore...che tenerezza...
    Non ci avevi detto il nome!!!!

    Si vede da come si arzigogola nella prima foto che è stato un cane in casa. Ma pensi di tenerlo, vero? E' proprio un batuffolo...

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a da qui!
Thanks for stopping by!