mercoledì 17 luglio 2013

Cani "canosi" e cani pelouche...

Pillo e Iris nell'unico momento in cui non si azzuffano. Quando dormono.

Come avevo già scritto qui, abbiamo adottato Iris, ma la convivenza non è delle più facili.
Oppure è sempre così e io sono solo stata fortunatissima con Pillo che, più che un cane, sembra un pelouche... non solo per l'aspetto, ma anche per il comportamento. 
Il marito lo dice sempre "Questo non è un cane, è un cartone animato".


Cane cartone animato. Come si può non amare questo cucciolo? Mi chiedo dove aveva il cuore chi lo ha abbandonato per strada. Forse perché non è di razza... Povero amore, ma è stata solo fortuna per me. Trovarlo tra i rifiuti, scendere dalla macchina e vedermelo volare tra le braccia... mi commuovo solo a ricordare quel momento.

Iris, invece, è un cane... ringhia, mostra i denti e tenta di mordere se le rompi le scatole.
Di tutti i cani (circa una decina) che ho avuto nella vita, solo tre sono stati cani molto "canosi"... gli altri stavano tutti tra livello cane e livello pelouche, di varie taglie. 

Io (abbastanza orrenda con gli occhi chiusi, ma almeno avevo una bella collana!) con Eva e Bianca
Persino Eva e Bianca le due incroci di maremmano qua sopra, giganti pelose bianche, non mi hanno mai ringhiato o tentato di mordere (meno male, aggiungerei, data la loro mole!).


Non c'erano le macchine fotografiche digitali ai tempi di Victor, questa è una foto che tengo appiccicata al frigo. Qui, da cucciolo, era impegnato nella sua attività preferita: rosicchiare (in questo caso, era una sedia).
Il primo cane canoso è il mai dimenticato Victor, nostro compagno di avventura per tre anni, fino a quando, tanto giovane, ci ha lasciato (era il 1993). Lui era proprio CANE, non amava manco le coccole, dopo poco si girava e tentava di morderti (anche se a noi di famiglia non ha dato mai veri morsi e io gli mettevo tranquillamente le mani tra le fauci). Non amava mio fratello e i suoi amici e nemmeno mia zia che viveva con noi. A quest'ultima si limitava a farle la pipì in camera da letto o sederlesi sui piedi, impedendole di alzarsi, quando lei era seduta in poltrona. Agli amici di mio fratello ha dispensato anche qualche morso. In realtà, sono certa che sapeva ben controllarsi, perché dava morsi che non comportavano ferite di rilievo e di sicuro era capace di infliggerle.


Il secondo cane molto canoso è la piccola Stellina, sopravvissuta alla leishmaniosi presa a meno di un anno, e recentemente volata in cielo a dodici anni. Probabile incrocio con pitbull, amabile seppur schiva con le persone, non era proprio il massimo della simpatia con i suoi simili, specie se di piccola taglia (e non parliamo nemmeno di altri piccoli animali, tipo gatti e conigli)... La sua ostilità però è stata, purtroppo per lei, ricambiata dalle altre sue coinquiline che l'hanno, alla fine, esclusa dal branco e aggredita spesso e volentieri.

Iris nella sua posizione preferita, in braccio a qualcuno (in questo caso al marito) a farsi coccolare. Anche nel suo caso, ci vuole cuore per abbandonare una dolcezza simile. Anche lei, chiaramente non di razza... sarà per questo. Magari gliel'avevano venduta come jack russel, dicono che ci somiglia molto, e quando hanno visto che era una bastardina, l'hanno mollata per strada. Mah.
Il terzo cane canoso è lei, Iris. Anche se, in confronto ai due qua sopra, è di parecchio più sul livello pelouche. Però, oltre al fatto che è profondamente antipatica con Pillo che vorrebbe giocare con lei e lei lo caccia in malo modo, è un po' ambivalente anche con le persone. Spesso ringhia anche a noi, soprattutto al marito. Probabilmente è questione di ambientamento e correlata al trauma che penso abbia vissuto. Per il resto, è di una dolcezza pazzesca, ha degli occhioni languidi e ama le coccole e spalmarsi addosso.

Speriamo che tutto qui si sistemi per il meglio. Che Iris e Pillo diventino amici e che possiamo serenamente convivere tutti e quattro insieme per un bel pezzo.







3 commenti:

  1. I miei cani sono perlopiù canosi...

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Sapessi Fra quanto t'invidio. Sì, e scusami per questo ma siccome sono stato e sono sempre amante di quei nostri amici a quattro zampe, non ho potuto mai ospitarne uno per mancanza di spazi all'aperto - balcone, giardino o terrazzo. Ed anche perché, alla mia età, non lo potrei mai portare al parco e a passeggio.

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a da qui!
Thanks for stopping by!