lunedì 27 gennaio 2014

Quaquaraquaggine

Mi verrebbe di dire che ho un diavolo per capello.
Ma non è l'espressione giusta da usare, perché non sono arrabbiata.
Sono amareggiata e scoraggiata.
Perché il mondo è pieno di gente meschina, anche se esiste anche tanta bella gente
Non è un riferimento al giorno della memoria, no... oggi ne parleranno una miriade di blogger e persone in generale. Anche se i nazisti, sì, quelli sono (stati) davvero brutta gente. 
Ma non mi piace, in genere, parlare delle cose nel giorno della loro ricorrenza... a volte ho l'impressione che... il 27 gennaio tutto il mondo si ricorda di certi orrori e l'indomani è autorizzato a dimenticarsene. 
Magari gli stessi che scrivono un post commovente sul nazismo poi sono razzisti nei confronti di chi è di nazionalità diversa. Queste ipocrisie mi danno proprio la nausea.
Oggi penso alla meschinità di certe persone con cui ho a che fare (per fortuna parlo di ambiente lavorativo e non personale), anche se, proprio oggi, ho avuto anche un'attestazione di stima e solidarietà non da poco. Quindi, infatti, non c'è solo gente brutta. E poi, in effetti, più che di meschinità, dovrei parlare di "quaquaraquaggine".
Mah... questo è solo uno di quei giorni in cui sto valutando se ne vale la pena.

« Io ho una certa pratica del mondo; e quella che diciamo l’umanità, e ci riempiamo la bocca a dire umanità, bella parola piena di vento, la divido in cinque categorie: gli uomini, i mezz’uomini, gli ominicchi, i (con rispetto parlando) pigliainculo e i quaquaraquà… Pochissimi gli uomini; i mezz’uomini pochi, ché mi contenterei l’umanità si fermasse ai mezz’uomini… E invece no, scende ancor più giù, agli ominicchi: che sono come i bambini che si credono grandi, scimmie che fanno le stesse mosse dei grandi…E ancora più giù: i pigliainculo, che vanno diventando un esercito… E infine i quaquaraquà: che dovrebbero vivere come le anatre nelle pozzanghere, ché la loro vita non ha più senso e più espressione di quella delle anatre… Lei, anche se mi inchioderà su queste carte come un Cristo, lei è un uomo… »
(L. Sciascia - Il giorno della civetta)

5 commenti:

  1. Concordo. Ci piace mostrare simpatia per qualcuno e poi nel nostro piccolo siamo capaci di farne di cotte e di crude.

    RispondiElimina
  2. Quanta ragione hai ma, purtroppo, il mondo è pieno di codesti soggetti, parlo di ominicchi e via dicendo. Qui in Italia ne abbiamo parecchi specialmente in politica.
    Mi vanto da solo: faccio parte dei mezz'uomini.

    RispondiElimina
  3. Purtroppo,è vero. Ogni giorno resto scoraggiata di fronte a quello che sento e vedo. Appunto. Ominicchi come se piovessero, ovunque. Soprattutto in politica.

    RispondiElimina
  4. L'ipocrisia e la falsità sono i mali endemici del nostro paese. Ormai non credo più alla possibilità che certi "quaquaraqua" possano cambiare atteggiamento, anzi, diventano sempre più maggioranza.

    RispondiElimina
  5. I quaraquaqua sono la maggioranza, purtroppo, e contro la loro ignoranza l'unica soluzione, a mio avviso, è non considerare nulla di quello che fanno e che dicono...

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a da qui!
Thanks for stopping by!