sabato 7 giugno 2014

Torta di frutta secca


Nel regime alimentare che seguo da oltre un mese, non c'è posto per le farine e quindi per i dolci classici.
Non so se non mangerò più farine in tutta la vita, ma so che eviterò, quando potrò, quelle raffinate. Per adesso, preferisco non mangiarle, anche perché l'esperienza mi dice che io e le farine non andiamo tanto d'accordo!

Quindi, niente più torta di mele o torta bianco nera, che tanto amo... ma ogni tanto una torta me la concedo. E la faccio con la frutta secca. La ricetta originale l'ho presa da un libro di ricette crudiste, ma la vario spesso.
Questa qui sotto è più o meno una ricetta originale.

Base: mandorle/anacardi e datteri mixerati (per le dosi ho fatto un po' a occhio). 
Crema: 2 avocado di media grandezza, circa 200 GR di datteri e un paio di cucchiai di cacao amaro (sempre mixerati). 
Sopra spolverata di cocco.

Si consiglia l'ammollo dei datteri (ed eventualmente dei fichi secchi) in acqua, per diverse ore, prima di frullarli e di lasciar riposare la crema un'ora circa, prima di mangiarla.
Io la trovo buona.
L'avocado, anche se è l'ingrediente principale della crema, ha un sapore che può essere coperto dal cacao (e dal cocco)... insomma, l'ho fatta mangiare a una persona che odia l'avocado e non si è accorta che c'era.
Invece, se non piacciono i datteri (che possono essere sostituiti con i fichi secchi), non credo risulterà molto appetitosa, ma vale una prova. Oltretutto il tempo di preparazione è minimo!

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per essere passato/a da qui!
Thanks for stopping by!