sabato 12 luglio 2014

Salsa di mandorle

La mia "gita" nell'alimentazione vegana e il più possibile naturale prosegue senza sosta e sono ben felice che ciò mi abbia portato anche un dimagrimento di circa 13 kg, oltre che un miglioramento generale delle condizioni di salute. 
Molti mi chiedono stupiti cosa mangio, come se essere vegani significasse fare la fame.
Mangio verdura e frutta sostanzialmente, cui aggiungo legumi, talvolta pasta o riso e ogni tanto qualche preparato vegan. 
Proprio recentemente, vicino casa mia (due minuti di macchina), hanno aperto un negozio di prodotti veg e la cosa mi ha riempito di gioia, dato che il posto più vicino, escludendo questo, è a 15 km circa. Così, sono diventata già una cliente abituale e ho sperimentato nuovi preparati che non conoscevo. Spiccano tra questi, per bontà, la maionese di riso, i wurstel (fatti di grano lavorato non so come, ma dall'aspetto identico a quelli di carne) che hanno un ottimo sapore e le panariselle, che sono delle polpettine di formaggio di riso, che, una volta scaldato, diventa filante. 
Da quando sono vegan, non so perché, mi è venuta anche la passione per la cucina. 
Cucino molto e invento pure. Una delle ultime invenzioni, di cui vado fiera, perché è buonissima (secondo me) è la salsa di mandorle (da usare come accompagnamento alle polpette di verdura, nell'insalata di riso, sul pane, ecc. Se vi interessa provarla, condivido la ricetta (non metto le dosi perché ho fatto tutto a occhio).

Salsa di mandorle
Mettere le mandorle pelate nel mixer e triturare finemente (il risultato deve essere farinoso). 
Aggiungere arachidi e anacardi salati in proporzione di circa 1/5 rispetto alla quantità di mandorle (anche un po' meno, ma in base al gusto personale), aggiungere un po' di tahin (in base al gusto personale) e aggiungere un pizzico di sale e olio di semi e oliva, continuando a triturare, fino a che la consistenza non diventa cremosa. 


2 commenti:

  1. Sapessi quanto ti ammiro. Già perché vorrei poter mangiare come te, senza cibo che provenga da animali. Ma i medici addirittura me lo proibiscono in quanto affermano che ho necessità di certe proteine.
    Un salutone,
    aldo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Aldo :)
      Sulle reali conoscenze dei medici in merito alla dieta vegana, io ho tantissimi dubbi... forse l'ho anche scritto qui, che quando dissi al mio medico curante che volevo intraprendere una dieta vegana, lui mi disse che la carne è indispensabile. Avendo letto tantissimo in merito e, soprattutto, avendo letto e sentito con le mie orecchie, le testimonianze di chi è vegano da decenni (compresi bambini allevati così dalla nasciata), credo di poter affermare che la carne non è affatto indispensabile e dentro di me mi sono fatta una risata e da lui non sono più tornata.

      Elimina

Grazie per essere passato/a da qui!
Thanks for stopping by!