lunedì 22 settembre 2014

Vita con i cani


Sera.
I cani litigano come pazzi: ordinaria amministrazione. 
Si mordono e abbaiano che sembra si stiano scannando.
A un certo punto, il silenzio: smettono.
Polly si viene a buttare ai miei piedi e sputa del sangue. 
La guardo, ha la bocca insanguinata. 
Corro a cercare Pillo, certa di trovarlo agonizzante e sanguinante. 
Invece lo trovo bello pimpante e, vicino a lui, un canino. 
Polly sta cambiando i dentini.

lunedì 8 settembre 2014

Un po' di mare

Abbiamo lasciato i cani per la prima volta in pensione, lo scorso weekend.
Ce li saremmo portati al mare, come abbiamo fatto con Pillo l'anno scorso, se solo la piccola non fosse terrorizzata dall'auto e non soffrisse di cinetosi spinta, con ansia tremenda, tremori e vomito assicurato se si superano i due km! Quindi, li abbiamo dovuti lasciare. 
Io avevo qualche preoccupazione perché è stata la prima volta che hanno dormito fuori casa e non sapevo come avrebbero reagito, dato che sono abituati a dormire con noi. Ma, come sempre, siamo noi umani a preoccuparci più di quello che dovremmo, perché, a quanto pare, si sono divertiti come matti, anche considerato quanto erano distrutti quando siamo andati a riprenderli. Ci hanno detto che Polly è diventata pappaeciccia con una dolce cucciolona di cinquanta kg, dalla quale sfuggiva terrorizzata quando si sono incontrate per la prima volta. E che Pillo si è fatto i fatti suoi, come sempre, con le sue battute di caccia alle lucertole in solitaria. 
Il caso vuole che la simpaticissima titolare della pensione sia anche stata una discepola del mio guru di cani preferito e questo ha deposto notevolmente a suo favore, per questi due giorni e per le volte successive in cui sicuramente le lasceremo i cani, magari per qualche altro weekend.
Mentre i cani si divertivano, socializzando con altri loro simili (come dovrebbe accadere... pensiero rivolto a quelli che, appena vedono Pillo o Polly che vorrebbero andare a giocare con i loro cuccioli, se li tirano via quasi indispettti... e Polly & Pillo sono pure cani puliti e carini!), noi siamo andati a San Lorenzo (SR).

La spiaggia di San Lorenzo, a ridosso della riserva naturale di Vendicari, a pochissimi Km da Noto, Marzamemi e Pachino, è uno dei tratti di mare più belli che io conosca. L'acqua è sempre trasparente e pulita, di solito è anche parecchio calda e credo di aver visto onde solo una volta da quando la frequento (circa 7 anni).

Spiaggia di San Lorenzo, in prossimità della II strada, pomeriggio di sabato 06/09/2014.

Questa estate è stata ancora meno vacanzosa della precedente o comunque tanto quanto. Prima di questo weekend, io e il marito eravamo stati tre volte al mare in tutto, al massimo un paio d'ore ogni volta... nell'ordine: a Pozzillo, in un posto generalmente discretamente bello, un giorno in cui l'acqua non era granché; ad Acitrezza, in un posto bello, ma troppo affollato e un giorno in cui c'erano le meduse (e una mi ha fatto una gentile carezza); a Fondachello, in un posto generalmente discreto, un giorno in cui, per arrivare in acqua, dovevi camminare sulle persone sdraiate e in cui l'acqua era sporchissima.
Io, in verità, mezza giornata di mare molto più che decente me l'ero fatto anche un giorno con le mie amiche. Qui (sempre in provincia di Siracusa).



Ma, comunque, San Lorenzo è stato una boccata di vero ossigeno.







giovedì 4 settembre 2014

Coerenza

Fonte

Sono sempre stata una fan della coerenza. 
Riempivo pagine di elucubrazioni sulla coerenza, quando - da giovincella - avevo a che fare con ragazzi che, a volte, coerenti non erano. Come tutti i ragazzini, diciamocelo.
Continuo a esserne fan, pur non riempiendo più pagine di diario in proposito.

Però ho fatto una scelta di un certo peso, una scelta lavorativa, dettata dal mio neo stile di vita vegano. 
In pratica, sto lasciando una consulenza (presso un'azienda che non è vegan, diciamo così), solo per essere coerente con i miei princìpi. E secondo alcuni (molti) sono una povera pazza.
Ma... lo sono davvero?!

Io non ho dubbi, ci pensavo da un pezzo, già. 
E, in fin dei conti... lascio la parola alla vignetta qua sotto.