venerdì 23 gennaio 2015

Musica calmante davvero?

Non credo a quasi nulla di quello che leggo su internet, a meno che non lo ritrovo riportato su decine di posti diversi e di correnti di pensiero differenti, possibilmente opposte... e, talvolta, continuo a non crederci. Oggi mi sto ricredendo.
Andiamo con ordine.
Da un paio di giorni, Pillo e Polly sono un pochino isterici... forse dipende anche dal fatto che lei è in calore e, da quando ha iniziato, è diventata ancora più esagitata del solito, tanto che le ho dato un nuovo soprannome "Squilibratella" detta "Squili". 
Non sono arrivata a farla sterilizzare prima, avendo preso l'appuntamento proprio per il giorno in cui le si è casualmente manifestato l'inizio del calore. Provvederemo tra un po'.
Comunque, da circa cinque giorni, se prima sconcicava Pillo per il 30% del tempo, adesso lo fa per l'80%, tentando di montarlo e strusciandogli la... ehm... iolanda in faccia, nel vano tentativo di essere montata. 
Ora, Pillo non ha più i gioielli di famiglia da un bel po' e, anche se, forse, se fosse alto come un cane normale, una innocua bottarella gliela darebbe, al momento non credo sia particolarmente interessato. In più, essendo nano e riuscendo a stare tutto intero (testa compresa) sotto alla pancia di Polly, l'operazione "ti do una bottarella, così ti levi dai piedi" (che sono certa Pillo vorrebbe, soprattutto per l'esito "ti levi dai piedi") non riesce ad andare a buon fine... al massimo lui riesce ad appoggiarle una zampa sul sedere e a darle una leccata. Ecco, quello è proprio il massimo, a cui assisto varie volte al giorno.
Quindi, da qualche giorno, i momenti che passo a casa insieme ai miei tesorini, sono molto poco divertenti per tutti, perché entrambi abbaiano furiosamente durante questi tentativi di violenza sessuale. Inoltre, cosa che nulla ha a che vedere con il calore (credo), da qualche giorno, dei gatti si sono piazzati nel giardino del vicino e miagolano a squarciagola per buona parte della giornata. Pillo e Polly, appena vedono o sentono un gatto a distanza, iniziano ad abbaiare come forsennati e a tentare di sfondare la porta (se sono in casa) o di scavalcare il cancello (se sono fuori)... fortunatamente entrambe le cose sono impossibili, anche se, nel tentativo di sfondare la porta, Polly a volte salta su un mobile con il rischio di buttare giù tutto quello che vi si trova, data la sua delicatezza elefantiaca (tutta la mamma adottiva!).
Comunque, oggi è un pomeriggio dei tanti. Fino a pochi minuti prima di iniziare a scrivere questo post, era un concerto di abbai di Polly che tentava di ingropparselo e ringhi e abbai di Pillo che tentava di sfuggirle, attività inframezzate dalla contesa di due meravigliosi ossi di plastica indistruttibile (che loro sono riusciti a distruggere) e che possiedono uno ciascuno, ma vogliono sempre quello che ha l'altro (soprattutto Polly).
In preda alla semi disperazione, ho cercato su internet "musica calmante per cani"... è uscito di tutto, ma, tra questo tutto, consigliavano la musica classica. Mi sono detta che peggio di così non poteva andare e, dacché stavo ascoltando musica anni '80 da un bel pezzo, ho cambiato canale e ho messo il canale "musica classica" di Spotify. 
Non ci potevo credere e non posso pensare che sia solo un caso... perché, appena è iniziato un pezzo di Chophin, la scavallata che, fino a quel momento, stava importunando il nanetto, si è voltata di botto e si è andata a coricare. Idem lui dopo un paio di minuti. 
E adesso dormono da oltre mezz'ora. 


4 commenti:

  1. Tutto da ridere 'sto post.
    Hai fatto bene con la musica.
    Prova a far ascoltare loro la "Polonaise" suonata al pianoforte, che credo sia sempre di Chopin.

    RispondiElimina
  2. Aldo, grazie e grazie per il consiglio! Proverò :)

    RispondiElimina
  3. Mi sono fatto due belle risate leggendo questo post :-D
    E ho anche capito perchè non potrei mai avere un cane in casa: nel momento in cui mi dicessero che per la pace domestica sarebbe meglio privarlo dei gioielli di famiglia... non me la sentirei, giuro, avrei la sensazione di fargli una cattiveria mostruosa, così dovrei sorbirmi un cane che a periodi regolari si infoia e...
    Beh, appunto, meglio che io non abbia cani ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ariano! Mi fa piacere che anche tu lo abbia trovato divertente :)
      Noi castrammo Pillo per cause di forza maggiore, di convivenza con cagna in calore (poi non andato a buon fine), ma in generale, la sterilizzazione viene anche consigliata da alcuni veterinari come prevenzione di tumori... oltre al fatto che la sterilizzazione è il primo passo della lotta al randagismo... Io, dopo aver passato una fase di pensiero come il tuo, ora ho cambiato idea!

      Elimina

Grazie per essere passato/a da qui!
Thanks for stopping by!