sabato 28 marzo 2015

Carne, di Ruth L. Ozeki


Titolo originale "My year of meats".
"Carne" è la storia di due donne (Akiko e Jane), legate, per motivi diversi, a Ueno (un uomo che definire bastardo è fargli un complimento) ed è la storia di come, entrambe, da quest'uomo si affrancano.
"Carne" è la storia drammatica di Akiko moglie sottomessa dal marito violento, ed è anche la denuncia, da parte di Jane, dei pericoli (tutt'altro che inventati) del mangiar carne proveniente dagli allevamenti intensivi.

Il libro, scritto in maniera accattivante, alternando il punto di vista di Akiko e quello di Jane, è focalizzato sulla realizzazione di una serie televisiva americana che sponsorizza il consumo di carne, decantandone i pregi. Ma, proprio girando la serie, Jane si rende conto che la realtà è diversa da quella che i media propinano.

Qui un'intervista all'autrice, relativa al libro.
Qui un bell'articolo dedicato all'autrice e a un altro dei suoi libri che mi ispira moltissimo e che si chiama "Una storia per l'essere tempo".


Citazioni

Sono tre le citazioni che mi hanno molto colpito di questo libro: una è quella che ho scritto sulla foto sopra, le altre due sono quelle che seguono.

"... un esempio di come le cose non dette continuino ad aleggiare nell'aria, simili a un ritornello che si ripropone instancabilmente all'orecchio. Akiko aveva molte ottime ragioni per lasciarlo e voleva che John le conoscesse, una per una. Solo così avrebbe chiuso con lui, una volta per tutte."

"... scelsi di ignorare quello che sapevo. . In questa accezione radicale, l'ignoranza è un atto di volontà, una scelta che ognuno ripete più volte, soprattutto quando si sente sopraffatto dalle informazioni, e consapevolezza equivale ormai a impotenza."




5 commenti:

  1. Sai Fra, sto combattendo da tempo con medici, parenti, amici ecc. una furiosa battaglia poiché non voglio mangiare carne e tutti a dirmi che data la mia età, le mie condizioni fisiche e chi più ne ha più ne metta, io ho assoluto bisogno di proteine. Ma chi le vuole quelle che provengono da animali.Io no.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Aldo: leggi qua! http://www.scienzavegetariana.it/medici/domande/faq/proteine.html (o meglio, fallo leggere ai tuoi amici, familiari, ecc.) :) Purtroppo anche i medici, fortunatamente non tutti, sono ancorati a idee molto vecchie e molto condizionate dai media, dalle industrie farmaceutiche, dai produttori e allevatori di bestiame e derivati, ecc. che ci hanno cresciuto dicendo che senza il latte viene l'osteoporosi e senza carne si muore!! Invece, la verità è proprio il contrario... ad esempio, si sa per certo che il consumo di carne è associato al cancro al colon (come il fumo al cancro ai polmoni), ma te dicono? si sa pure che il consumo eccessivo di latte è associato all'osteoporosi, te lo dicono? NO
      Senza contare gli aspetti etici e ambientali... se ti interessa l'argomento, guarda questo documentario http://www.nutritionecology.org/it/overview/solution.html e spulcia questo sito... è molto interessante. Un abbraccio Aldo

      Elimina
  2. Interessante. Mi hanno colpito anche a me le citazioni! Io sono per limitare il consumo di carne a prescindere dall'essere vegetariani o vegani. Non è vero che mangiare tanta carne fa bene, anzi...ci sono studi che dimostrano che specialmente la carne rossa è nociva se mangiata in grande quantità e bisognerebbe ridurne il consumo e addirittura privilegiare per esempio, la carne bianca e non mangiare più quella rossa. Il massimo consentito è circa 500 grammi a settimana per evitare l'insorgere di alcune patologie. Però molti scelgono di ignorare. Bisognerebbe fare delle scelte più consapevoli ed essere un po' meno ottusi. Basta limitare il consumo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Valentina: Limitare il consumo è già un inizio...:) io sono proprio vegana da un anno, dopo un periodo di vegetarianesimo di quasi un anno... La scelta vegana sarebbe la migliore, oltre che per ragioni di salute, anche per motivi ambientali, se non interessano quelli etici... Consiglio, se sei interessata, anche a te di guardare il documentario che ho consigliato a Aldo... Un abbraccio

      Elimina

Grazie per essere passato/a da qui!
Thanks for stopping by!